Appuntamento con il secondo world cafè del CSV Asso.Vo.Ce.

Fondazione Leo Amici (Via Valle Caserta 14, Valle di Maddaloni - Caserta) il 14 giugno alle ore 16,30.

Clicca qui per iscriverti - Termine iscrizione: 12 giugno 2017 ore 12,00

Dopo qualche mese di pausa, tornano i world cafè del CSV Asso.Vo.Ce.

Dopo l’incontro sui beni comuni del 23 novembre scorso, il prossimo 14 giugno sarà la volta di un tema di grande attualità, il cui impatto sociale è esploso negli ultimi anni: l’Agricoltura Sociale.

Le organizzazioni di Terzo Settore già da tempo hanno recepito il potenziale riabilitativo e di reinserimento sociale connesso alla coltivazione della terra: da anni infatti il contatto con la natura e la cura di prodotti ortofrutticoli rientrano dei protocolli di cura di diverse patologie fisiche e psichiche.

La legge n° 141 del 18 agosto 2015, Disposizioni in materia di agricoltura sociale prende quindi atto di una situazione già esistente, riconoscendo le dimensioni di un fenomeno che negli anni non farà altro che aumentare, complice anche il desiderio di “ritorno alla natura” ravvisato da parecchi:  la legge tuttavia apre una serie di opportunità che è bene che chi già opera nell’agricoltura sociale, ma anche i semplici curiosi, comincino  a conoscere meglio. Dall’assegnazione di beni confiscati ai servizi mensa, alla progettazione integrata a progetti di educazione ambientale in fattorie didattiche, molti sono gli elementi di interesse per gli operatori dell’agricoltura sociale introdotti dalla nuova legge.

Il world cafè  “Agricoltura sociale: un’opportunità per il territorio” intende esplorare le buone prassi del nostro territorio , che da più di dieci anni opera in questa direzione, e riflettere sul futuro: questo ai sensi della legge 141/15, ma anche e soprattutto ai sensi della Riforma sul Terzo settore che, probabilmente, richiederà agli enti che oggi si occupano di agricoltura sociale un “passo in avanti” rispetto alle diverse normative.

Perché la metodologia del world cafè? I world cafè rappresentano una modalità di confronto informale e amichevole supportata da un facilitatore e da (pochi, ma ben calibrati) materiali di approfondimento. 

Quando il clima di lavoro è più rilassato e l’atmosfera è piacevole,  tipico delle pause,  la discussione si fa libera ed appassionata: emergono  conversazioni importanti, capaci di cambiare le persone ed aprire prospettive di cambiamento non convenzionali. Questo è l’obiettivo che si pone il CSV Asso.Vo.Ce. con questo e i prossimi incontri.

Il world cafè sarà facilitato da Milena Privato, referente dell’area formazione del CSV Asso.Vo.Ce.: interverrà in qualità di esperto Giuliano Ciano, socio e presidente della cooperativa sociale “un fiore per la vita” che gestisce la fattoria sociale “Fuori di Zucca”, un’ala dell’ex manicomio psichiatrico di Aversa.

Parteciperanno, oltre alle associazioni di volontariato, anche rappresentanti delle istituzioni politiche ed esponenti delle diverse tipologie associative: tutti gli attori coinvolti però, usciranno fuori dal loro ruolo associativo o istituzionale ed interagiranno in maniera paritetica con il metodo del world cafè.

Il luogo: La Fondazione Leo Amici. La Fondazione Leo Amici, nata a Valle di Maddaloni per contrastare i problemi di tossicodipendenza dei giovani del territorio, negli anni si è resa protagonista di una serie di esperienze pilota di agricoltura sociale: attualmente gli ospiti della comunità terapeutica coltivano sia piante decorative che ortaggi, con ottimi risultati.

Per informazioni è possibile contattare la dottoressa Milena Privato al numero di telefono 0823/326981 o all’email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per iscriversi è possibile compilare il form in allegato.

Termine iscrizione: 12 giugno 2017 ore 12,00