Si ricorda che è possibile pubblicare le proprie attività sulla newsletter quindicinale del CSV Asso.Vo.Ce. inviando un'e-mail all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro le ore 19.00 della giornata antecedente alla pubblicazione della stessa, indicando titolo dell'iniziativa, data, luogo e finalità dell'incontro.

Potranno essere allegati al messaggio comunicati stampa, brochure, locandine, etc.

Per ragioni logistiche, chiediamo di indicare sempre i recapiti di chi promuove l'iniziativa: questi potranno essere utilizzati sia dalla Referente d'area (che si riserva la facoltà di contattare gli organizzatori per raccogliere ulteriori informazioni) che essere pubblicati in calce alla notizia pubblicizzata (qualora il referente dell'attività non desiderasse che i propri contatti vengano citati in newsletter dovrà espressamente indicarlo, fornendo, se è possibile, riferimenti alternativi).

La prossima newsletter sarà pubblicata Venerdì 5 maggio 2017.

Seguici su facebook!

Seguici su twitter!

Seguici su Instagram!

 

NOTIZIE DAL CSV ASSO.VO.CE.

CHIUSURA IN OCCASIONE DELL’ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE

La sede centrale e le sedi periferiche del CSV in occasione dell’Anniversario della Liberazione dal Nazifascismo resteranno chiusi nelle giornate del 24 e del 25 aprile.

Le attività riprenderanno regolarmente mercoledì 26 aprile.

 

STORIE DI VOLONTARIATO

Selezionate le associazioni vincitrici. A maggio i 6 X 3 con le “Storie di Volontariato” più belle

Il 6 aprile scorso la Commissione di Valutazione per il concorso fotografico “Storie di Volontariato” si è riunita presso la sede del CSV Asso.Vo.Ce. per valutare le foto inviate dalle associazioni di volontariato entro il termine prestabilito del 31 marzo 2017.

Hanno partecipato al concorso sette associazioni, che hanno partecipato tutte con un numero minimo di due foto (tre nella maggior parte dei casi).

Tutte le opere inviate si sono caratterizzate per la profondità dei messaggi rappresentati e per la sensibilità con le quali i partecipanti hanno descritto le immagini: nella necessità di provvedere ad una selezione, si è scelto di privilegiare le foto più rappresentative di alcuni specifici ambiti di volontariato, nonché degli assi strategici che il CSV Asso.Vo.Ce. attualmente persegue.

Sono quindi risultati vincitori, ex aequo:

- Umanità Nuova

-  Arca

- Generazione Libera

Le tre associazioni vincitrici sono state protagoniste in questi giorni di un servizio fotografico professionale: in questa occasione, partendo dalle foto originali, sono stati riprodotti i soggetti più interessanti per la Campagna di Comunicazione “Storie di Volontariato”.

A partire dal mese di maggio, le foto scattate in questi giorni saranno riprodotte su manifesti 6X3 che saranno affissi per tutta la provincia di Caserta. Lo slogan della campagna sarà “Loro avevano la volontà di cambiare le cose. Noi avevamo la volontà di aiutarli, ispirato dalle parole chiave emerse nei focus group degli scorsi mesi (“volontà” e “cambiamento” sono quelle più spesso citate dalle odv).

Nelle prossime settimane sarà on line il sito www.storiedivolontariato.it : il sito ospiterà tutte le foto che sono state inviate per il concorso “Storie di Volontariato”, le interviste più interessanti e riflessioni sul volontariato casertano: le foto inviate per il concorso saranno inoltre riprodotte sulla ricerca collettiva “Storie di Volontariato” (che il CSV pubblicherà nei prossimi mesi) ed esposte pubblicamente in occasione della presentazione della ricerca e delle premiazioni ufficiali, previste per il mese di ottobre.

Partiranno invece in questi giorni gli “studi di caso”: le testimonianze che nel corso dei focus group, sono risultate essere più significative per un determinato territorio saranno oggetto di un ulteriore approfondimento: saranno quindi realizzate delle interviste individuali con alcuni dei volti più rappresentativi del volontariato della provincia di Caserta.

 

CONSULENZE LEGALI E FISCALI  PRESSO ASSO.VO.CE.

Avvocato e commercialista disponibili su appuntamento

Si ricorda alle organizzazioni di volontariato della provincia di Caserta che il CSV Asso.Vo.Ce. offre, su appuntamento, un servizio di consulenza legale sulle seguenti materie:

civilistica

amministrativa

giuslavorista

stragiudiziale

Le consulenze saranno erogate, solo su appuntamento, presso il CSV Asso.Vo.Ce ( Via La Rosa, 47 Maddaloni (al primo piano della Stazione ferroviaria di Maddaloni Inferiore).

Ogni giovedì pomeriggio, sempre e solo su appuntamento, è possibile richiedere il consulto fiscale del dott. Commercialista Giuseppe Raffone  che riceve presso la sede del CSV Asso.Vo.Ce. in Via La Rosa, 47 Maddaloni. Per fissare un appuntamento è possibile contattare la segreteria organizzativa del CSV Asso.Vo.Ce. al numero 0823-326981.

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Pubblicati i dati relativi alla raccolta dell’annualità 2015. Su UIDU è possibile seguire il trend rispetto agli anni precedenti

Sono stati pubblicati dall’Agenzia delle Entrate i dati relativi alla raccolta del 5 per mille 2015.

L’Agenzia ha accorpato tutti i numeri in un unico elenco relativo a tutte le organizzazioni beneficiarie, e realizzando quindi una «classifica generale».

Gli elenchi pubblicati sono comprensivi degli enti che hanno usufruito della “rimessione in bonis” prevista dall’articolo 2, comma 2, del decreto-legge 2 marzo 2012, n. 16 - pdf. Vengono resi disponibili in ordine decrescente di importo attribuito a ciascun nominativo con l’indicazione dei dati della Regione, della Provincia e del Comune in cui ha sede l’ente.

Nella versione pubblicata gli importi destinati a ciascun soggetto sono stati arrotondati alla seconda cifra decimale. Questo dato - poco significativo per i singoli destinatari, che vedono variare di un centesimo in aumento o diminuzione la somma loro spettante – incide nella definizione dell’importo totale degli elenchi, che subisce una variazione misurabile in alcune decine di euro.

L’Agenzia delle entrate, che ha curato la formazione dell’elenco delle Onlus e degli enti del volontariato, collabora con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’erogazione delle somme agli aventi diritto.

Per velocizzare i tempi di pagamento, è opportuno che tutti gli enti interessati forniscano all’Agenzia le proprie coordinate bancarie o postali, con le modalità illustrate nella pagina procedura per il pagamento del beneficio (LINK).

Per scaricare gli elenchi e i relativi importi: LINK

Chi volesse misurare l’andamento delle scelte ricevute rispetto agli anni precedenti può utilizzare il tool messo a disposizione da Uidu al link

Si ricorda che sono ancora attive fino all’8 maggio le procedure di iscrizione telematica al beneficio del 5 per mille per gli enti alla prima iscrizione.

L’iscrizione, da effettuare esclusivamente presso sportello abilitato, può essere effettuata gratuitamente presso il CSV Asso.Vo.Ce.: basterà fissare un appuntamento con il dott. Commercialista Giuseppe Raffone, che riceve presso la sede centrale del CSV ogni giovedì pomeriggio.

Gli enti già iscritti al 5 per mille non sono tenuti a trasmettere nuovamente la domanda telematica di iscrizione al 5 per mille per il 2017 e a inviare la dichiarazione sostitutiva alla competente amministrazione.

                                                            

OPPORTUNITÀ PER ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

BANDO EDISON PULSE 2017

Cercasi start up innovative per l’energia e l’innovazione. Finanziati anche progetti per le aree terremotate

Scadenza: 28 aprile ore 00,00

È giunto alla quarta edizione il Premio Edison Pulse: nelle edizioni precedenti sono stati presentati oltre 1.400 progetti tra start up, organizzazioni non profit, centri di ricerca e studenti.

La nuova edizione di Edison Pulse mira a identificare startup ad alto potenziale nel panorama dell’innovazione italiano e a stimolare la nascita di eventuali collaborazioni o partnership sempre più strette con gli imprenditori alla guida di tali iniziative.

Per il 2017 sarà possibile presentare progetti nelle seguenti categorie:

  1. a) Energia
  2. b) Smart Home
  3. c) Consumer

A queste categorie, è stata aggiunta una categoria speciale, “Ricostruzione Sisma”, alla quale potranno concorrere anche le imprese sociali. I progetti non dovranno essere necessariamente presentati da realtà dei territori colpiti dal terremoto, ma dovrà essere garantita la realizzazione in loco.

Chi può partecipare?

Start up

Team informali composti da almeno tre persone fisiche, maggiorenni, in possesso almeno di un diploma di maturità

Imprese sociali (solo per la categoria Ricostruzione Sisma)

Su www.edisonpulse.it  i candidati possono trovare tutte le informazioni sul bando e le modalità di registrazione e partecipazione. La piattaforma è anche una community per la condivisone dei progetti e la votazione ai fini delle selezioni dei finalisti. Allo scopo di favorire il networking e le occasioni di collaborazione, la piattaforma funge anche da vetrina per tutte le idee che, sebbene non vincitrici, otterranno consensi diffusi. Enti, aziende e istituzioni possono accedere alla piattaforma, consultare le proposte ed entrare in contatto con i proponenti.

Per maggiori informazioni: LINK

 

BANDI APERTI

FONDAZIONE TERZO PILASTRO ITALIA E MEDITERRANEO

Contributi fino a 50mila euro per interventi sociali

La Fondazione Terzo Pilastro Italia e Mediterraneo finanzia, nell’ambito dei suoi obiettivi statutari, progetti di solidarietà per un contributo massimo di 50mila euro. L’iniziativa, denominata Sportello della Solidarietà promuove la realizzazione di progetti di natura sociale fondati sui valori della solidarietà, della mutualità, dell’inclusione e della promozione sociale di gruppi svantaggiati.

 

Allo sportello possono rivolgersi, con una sola domanda di contributo l’anno, i soggetti interessati a proporre progetti e iniziative nei settori della sanità, della ricerca scientifica, dell’assistenza alle categorie sociali deboli, dell’istruzione e della formazione, dell’arte e della cultura.

Per l’anno 2017, la Fondazione ha individuato i seguenti assi prioritari, non vincolanti per la presentazione delle proposte:

progetti che riguardano le malattie rare (nel campo della ricerca scientifica);

progetti riguardanti l’assistenza socio-sanitaria ai malati e il sostegno ai loro familiari;

progetti che investono la problematica dell’avvio al lavoro dei giovani;

progetti che prevedono l’organizzazione di percorsi formativi per disabili e immigrati finalizzati al loro inserimento lavorativo e organizzati da Enti di comprovata e pluriennale esperienza nel settore;

progetti finalizzati alla riscoperta e valorizzazione delle arti e dei mestieri anche attraverso programmi di istruzione e formazione.

Le proposte vanno presentate utilizzando il modello in allegato http://www.fondazioneterzopilastro.it/wp-content/uploads/2017/03/Allegato-Modulo-Bando-11-ver5_def.doc e dovranno essere inviate mediante raccomandata A/R al seguente recapito:

Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo

“Sportello della Solidarietà”

Via dei Montecatini, 17 00186 Roma (RM)

Per ulteriori informazioni:  LINK

 

BANDI DI MICROPROGETTAZIONE SOCIALE 2014/2015

ALICE

Diamoci un taglio

Sarà inaugurato in queste ore  il progetto “Diamoci un taglio” promosso dalle associazioni di volontariato Alice, Generazione Libera e Ali e Radici.

“Diamoci un taglio” è un progetto che sviluppa  nuove forme di promozione umana  e mette  al centro la “capacitazione” del Volontariato, ossia la capacità di “saper fare” e “saper essere”per rispondere al meglio  ai bisogni delle persone a rischio di povertà ed esclusione sociale.  

Si  tratterà  di  sperimentare  pratiche  di connessione,  condivisione  e  scambio  di  beni,  riutilizzo  ma  anche  re-immaginazione  di  risorse disponibili.  Un  progetto  che  potrà  concretamente  rappresentare  una  risposta  innovativa  nel sistema  di  welfare  locale.  In  un  contesto  interessato  da  alti  livelli  di  precarietà  economica sviluppare  nuove  pratiche  di  condivisione,  scambio  e  riutilizzo  di  beni, riscoprire  il  valore  del riuso,  del  risparmio  e  del  riciclo  significa  attutire  le  conseguenze  della  crisi  e  contrastare l’impoverimento determinando allo stesso tempo processi di innovazione sociale.

Nello specifico

le attività progettuali mirano a:

  • Contrastare la crisi economica e sociale di persone in particolari condizioni di povertà
  • Permettere ad un gruppo di donne vulnerabili di imparare a cucire e realizzare manufatti con materiale di risulta e non, di trovarsi con altre persone, parlare, socializzare.
  • Fornire la possibilità di apprendere, o in alcuni casi perfezionare, competenze pratiche in attività artigianali tradizionali spendibile nel quotidiano ma anche nella ricerca del lavoro.
  • Incoraggiare lo  sviluppo  di  una  attività  artigianale  che  possa  contribuire contemporaneamente  a  promuovere  la  cultura  del  riuso  e  del  riciclo  e  la  salvaguardia dell’ambiente.

Partecipano al progetto in qualità di altri partner:

Comune di valle di Maddaloni, Forum dei giovani, De Santis Uomo Srl, Fondazione Leo Amici Onlus.

La presentazione avverrà nel pomeriggio di oggi 21 aprile presso l'Associazione Generazione Libera via Claudio 40, Falciano (CE) (clicca qui per scaricare la locandina).

Per informazioni:  3311293402.

 

UMANITÀ NUOVA

Presentazione del progetto l’Orto di Johnny

Il prossimo 22 aprile a partire dalle ore 15,30 si terrà la presentazione del progetto “L’Orto di  Johnny”,  presso la sede dell’Azienda di Luigi Antonio Rossi, che si trova in via Alifani n.4 in Alvignano.

“L’Orto di Jonnhy” è un progetto di Agricoltura Sociale, finanziato attraverso il bando di micro- progettazione del Centro Servizi al Volontariato della Provincia di Caserta Assovoce 2014-2015 (http://www.csvassovoce.it/).  Il progetto vede come capofila l’Associazione di Volontariato “Umanità Nuova”,aderente alla Federhand/FishCampania,  che si occupa della tutela dei diritti delle persone con disabilità e delle loro famiglie nel territorio dell’Alto Casertano, con sede in Alvignano (Ce). L’obiettivo del progetto è favorire l’inclusione sociale e lavorativa, il potenziamento delle capacità di apprendimento, le pari opportunità delle persone con disabilità da raggiungere attraverso la loro qualificazione professionale e lavorativa nel settore dell’agricoltura. Il progetto è iniziato ad Ottobre 2016, e si sta realizzando presso l’azienda agricola di Luigi Rossi, situata presso il Comune di Alvignano, che ha messo a disposizione in maniera gratuita un terreno di 3333 mq, dove è stata realizzata una serra di circa 250 mq per la coltivazione di ortaggi, mentre nella parte esterna sono state avviate forme di sperimentazione di agricoltura sinergica, nonché personale competente per lo svolgimento di attività di tutoring. I partner del progetto sono l’Associazione di Volontariato “Oltre il Domani”, di Dragoni, che si interessa di politiche giovanili, l’Associazione di Volontariato “Familiari Disagiati Psichici” di Piedimonte Matese, che è impegnata nella tutela dei diritti delle persone con disagio psichico e l’Azienda Agricola di Luigi Rossi di Alvignano e naturalmente il Centro Servizi al Volontariato della Provincia di Caserta, che sta finanziando l’attività progettuale.

Alla presentazione parteciperanno il Presidente del Csv Assovoce Caserta Camillo Cantelli, il Presidente della FishOnlus Vincenzo Falabella, Pietro Vittorio Barbieri ex Portavoce del Forum del Terzo Settore, Giampiero Griffo Presidente di DpI Italia e il Disability Manager di Eboli Generoso Di Benedetto.

E’ possibile visitare la pagina di Facebook del progetto per tenersi aggiornati.

 

L’AGENDA DELLE ASSOCIAZIONI

SCADENZA: 31 MAGGIO 2017

SÌ TEVEROLA

Premio Nazionale di Poesia “Francesco Forchia – I versi non scritti”

Riceviamo ed inoltriamo il comunicato stampa relativo al lancio del concorso di poesia “Francesco Forchia – i versi non scritti”, promosso dall’associazione Sì Teverola per commemorare il giovane Francesco Forchia, scomparso un anno fa. Il concorso, aperto ai maggiorenni e agli alunni delle classi 4° e 5° della scuola Primaria e agli alunni della Scuola Secondaria di 1° grado dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Ungaretti” di Teverola (cui è stata dedicata una sezione a parte) ha ricevuto il patrocinio del comune di Teverola.

Il bando è disponibile sul sito www.citytelling.info: termine ultimo per l’invio degli elaborati è il 31 maggio 2017, ore 23.59. 

Giusto un anno fa ci lasciava il giovanissimo Francesco Forchia. Un tragico incidente stradale in quell’aprile del 2016 mise fine alla sua vita. Per trasformare il dolore e la rabbia per una vita stroncata troppo presto nasce il Premio Nazionale di Poesia “Francesco Forchia – I versi non scritti”.

«La famiglia Forchia è onorata per la scelta di intitolare il Premio al nostro caro Francesco – a parlare è Aldo, il papà – Credo sia la prima volta che a Teverola si organizzi un evento culturale di portata internazionale come questo. Spero che questa sia la prima di tante edizioni di una manifestazione che avvicini quante più persone possibili alla cultura in generale ed alla poesia in particolare».

Il Premio Nazionale di Poesia “Francesco Forchia – I versi non scritti” è organizzato dall’associzione di volontariato Sì Teverola onlus che si avvale della collaborazione con altre realtà del territorio.

Non poteva mancare il patrocinio del Comune di Teverola. «Il concorso di poesia pone l’attenzione sull’importanza che la poesia stessa ha per l’arricchimento culturale delle città – sono le parole di Meggy Pennini, assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Teverola – Il Premio sarà occasione di incontri, confronti e condivisione di emozioni. E tutto questo sarà fatto onorando la memoria di Francesco Forchia, un nostro caro concittadino. Rendere indelebile la sua figura è un grande valore aggiunto che mi rende entusiasta dell’istituzione del Premio a lui dedicato».

La partecipazione al Premio Nazionale di Poesia “Francesco Forchia – I versi non scritti” è aperta ai maggiorenni, anche non residenti in Italia, che presenteranno poesie in lingua italiana. Ogni concorrente potrà inviare fino a tre componimenti di max. 35 versi.

La partecipazione al Premio Nazionale di Poesia “Francesco Forchia – I versi non scritti” è completamente gratuita.

È, inoltre, istituita una sezione speciale riservata agli alunni delle classi 4° e 5° della scuola Primaria e agli alunni della Scuola Secondaria di 1° grado dell’Istituto Comprensivo Statale “G. Ungaretti” di Teverola.

«L’Istituto Comprensivo Statale “G. Ungaretti” – commenta la dirigente scolastica Adele Caputo – è onorato di partecipare al concorso dedicato a Francesco Forchia, una eccellenza della nostra scuola, prematuramente scomparso e mantenere così, vivo nel tempo, il suo sorriso».

Il bando/regolamento del Premio Nazionale di Poesia “Francesco Forchia – I versi non scritti”  e tutte le informazioni relative alle modalità di iscrizione possono essere consultate all’indirizzo internet  www.citytelling.info  

Fonte: Comunicato stampa

Clicca qui per scaricare la locandina

 

SCADENZA: 30 GIUGNO 2017

ALI E RADICI

IV Edizione del Premio Internazionale di Poesia “Ali e radici”

L’associazione di volontariato di San Felice a Cancello “Ali e Radici”, in collaborazione con l’OdV Lavoro e Immigrazione”  si avvia al lancio della IV edizione del Premio Internazionale di Poesia “Ali e Radici”: il concorso, che partirà ufficialmente il 1 aprile prossimo, consterà di tre categorie:

La sezione “ Giovanissimi”, rivolta ad alunni frequentanti la classe V ° della scuola primaria e a tutte le classi delle scuole secondarie di primo grado (prima, seconda, terza media).

La sezione “ Giovani e studenti” , rivolta agli studenti  che frequentano le Scuole di Secondo Grado, anche se già divenuti maggiorenni purché ancora inseriti nel ciclo scolastico.

La sezione “Seniores”

Il Premio, lanciato quattro  anni fa dall’allora giovanissima associazione Ali e Radici in modalità quasi “sperimentale” ha registrato negli anni un crescendo d’interesse notevolmente significativo in tutto l’ambito Nazionale,  Regionale ,ed in particolare ,in quello della Provincia di Caserta.

Oltre a valorizzare i talenti emergenti della poesia nazionale, il Premio Internazionale di Poesia “Ali e radici” mira a promuovere i valori di solidarietà, di inclusione sociale e fraternità che le due odv promotrici da sempre sostengono sul territorio: il premio si è fatto più volte occasione di incontro tra diverse realtà, con la partecipazione di spiriti poetici di ogni provenienza e background: ha fatto storia il riconoscimento attribuito, in una delle ultimi edizioni, attribuito ad un ospite della casa Circondariale d’Arienzo.

Le opere  dovranno pervenire all’ Associazione  “Ali e Radici entro il 30 giugno 2017.

Le premiazioni avverranno il 7 ottobre 2017 alle ore 16,30 presso il Grand Hotel Vanvitelli di Caserta.

Per informazioni: locandina

Per il bando e per maggiori informazioni:

Associazione Ali e radici

Via Laurenzia 69 – San Felice a Cancello – CE

Tel/fax: 0823/751736

349/4155287

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.