Prorogata la scadenza dell’Avviso pubblico per manifestazione di interesse per l’istituzione di una short list degli aventi diritto all’affidamento dei beni confiscati e dei partecipanti al Tavolo di Concertazione per l’uso sociale dei beni confiscati. Altri 15 giorni per partecipare a partire dal 21 novembre.

Clicca qui per scaricare il testo dell’avviso e la comunicazione di proroga: LINK

Il Comune di Castel Volturno ha pubblicato in queste ore un avviso di proroga per la partecipazione all’” Avviso pubblico per manifestazione di interesse per l’istituzione di una short list degli aventi diritto all’affidamento dei beni confiscati e dei partecipanti al Tavolo di Concertazione per l’uso sociale dei beni confiscati”, pubblicato nel mese di ottobre 2016. Ci saranno quindi, a partire dal termine precedentemente fissato del 21 novembre,  ancora 15 giorni per consegnare la propria manifestazione di interesse.

Ragione della proroga pare essere stato l’invio da più enti della documentazione richiesta non all’indirizzo pec del protocollo generale, così come previsto dal bando, ma all’indirizzo pec dell’ente.

Per questa ragione chi è interessato dovrà inviare presentare la propria candidatura solo ed esclusivamente presso l’Ufficio Protocollo Generale dell’Ente oppure a mezzo pec all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L’avviso in breve:

Il Comune di Castel Volturno ha pubblicato in data 19/10/16 un avviso pubblico destinato agli aventi diritto all’affidamento dei beni confiscati  allo scopo di semplificare e velocizzare l'azione amministrativa e consentire la compiuta attuazione dei principi di non discriminazione, parità di trattamento e trasparenza per l’affidamento e la valorizzazione degli immobili confiscati alla criminalità organizzata facenti parti del patrimonio indisponibile del Comune, nonché quello di sostenere ed accompagnare gli iscritti, attraverso il Tavolo di Concertazione, nella redazione e presentazione al Comune di Castel Volturno di progetti volti all’affidamento, il riutilizzo e la valorizzazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata.

L’avviso, pubblicato anche grazie al confronto con l’Osservatorio Provinciale dei Beni Confiscati costituito dal Centro Servizi per il Volontariato Asso.Vo.Ce., Libera Caserta e Comitato Don Peppe Diana (per approfondimenti: LINK) è rivolto a:

  • Comunità anche giovanili, Enti, Associazioni maggiormente rappresentative degli enti locali, organizzazioni di volontariato di cui alla legge 266/91;
  • Cooperative sociali di cui alla legge 381/91;
  • Comunità terapeutiche e centri di recupero e cura di tossicodipendenti di cui al testo unico delle leggi in materia di disciplina degli stupefacenti e sostanze psicotrope, prevenzione, cura e riabilitazione dei relativi stati di tossicodipendenza, di cui al decreto del Presidente della Repubblica n.309 del 9.10.1990;
  • Associazioni di protezione ambientale riconosciute ai sensi dell’art. 13 della Legge 8 luglio 1986, n° 349 e s.m.i.;
  • Operatori dell’agricoltura sociale riconosciuti ai sensi delle disposizioni

Sono, altresì, ammessi  in qualità di “sostenitori” tutti gli enti, associazioni e cooperative che intendono promuovere eventi e manifestazioni il cui obiettivo specifico sia la valorizzazione del patrimonio costituito dai beni confiscati alla criminalità organizzata.

Entro 30 giorni dalla validazione e pubblicazione delle short list, il Tavolo di Concertazione Permanente sull’Uso Sociale dei Beni Confiscati dovrà essere convocato al fine di dare inizio alla fase di progettazione partecipata e affidamento dei beni confiscati alla criminalità organizzata facenti parte del patrimonio indisponibile del Comune di Castel Volturno.

Per scaricare il testo dell’avviso e la comunicazione di proroga: LINK