La Città di Caserta in collaborazione con Associazione Italiana Incontri e Studi sullo Sviluppo Locale Aislo Caserta propone il Festival  “Letture di Gusto: libri, cibo, ambiente e territorio. La qualità della vita nella città mediterranea” per le giornate del 17, 18 e 19 novembre 2016 presso la Biblioteca Comunale Alfonso Ruggiero in via Macello 7

Cosa sarà il Festival? Nello stesso tempo una fiera, una festa, un luogo di cultura e di scambio, di apprendimento e di coesione sociale  oltre che di costruzione di una visione comune di un futuro possibile. Al festival si va per ascoltare, approfondire, conoscere, scambiare buone pratiche, raccontare e progettare un diverso modello di economia e di città.

Nel corso delle tre giornate si svolgeranno incontri e dibattiti, presentazioni di libri, conferenze. Nella mattinata di sabato si parlerà di progetti per il futuro (Civitas mediterranea).

Tema centrale dell’evento sarà la dieta mediterranea, non a caso patrimonio dell’umanità: da qui nascerà una riflessione sulle tematiche dell’educazione all’alimentazione ed al consumo critico e consapevole, delle nuove forme di distribuzione dei prodotti, della sicurezza dei territori di produzione e dell’ambiente, delle nuove forme ed imprese agricole, della crescita ecosostenibile.

Al Festival si va anche per vivere esperienze ed eccellenze del territorio, per gustarne la qualità, per guardare toccare usare comprare libri, cibi, prodotti locali, con spazi espositivi che ospiteranno Editori e Librai oltre alle Aziende Agricole, Fattorie didattiche, Orti sociali, Associazioni ed iniziative. Si potranno trovare libri ed eccellenze del territorio, si potranno gustare prodotti tipici e si potranno ascoltare racconti. I Laboratori Artistici completeranno questa prima edizione del Festival con attività dedicate alla lettura, alla pittura, alla musica e al teatro.

Il Festival Letture di gusto sarà il punto di partenza per costruire in Terra di lavoro un luogo di  riflessione e ricerca  sulla qualità della vita dei propri abitanti per uno sviluppo qualificato ed innovativo  e per dare voce ai racconti delle “eccellenze” e del “viver bene italiano”: questa tre giorni rappresenta inoltre il risultato dell’esperienza avviata con la rete delle Piazze del Sapere che, da alcuni anni, a Caserta si è affermata come un luogo di incontro e confronto per un’idea di cultura che è integrazione delle conoscenze e delle competenze dei vari saperi, apprendimento permanente, fattore di coesione sociale.

I lavori si apriranno nel primo pomeriggio di giovedì 17, con i saluti del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ed il sindaco di Caserta Carlo Marino e con la presentazione delle attività a cura di Daniela Borrelli, Assessore alla Cultura del Comune di Caserta. Si alterneranno approfondimenti sulle caratteristiche enogastronomico del nostro territorio, sul potenziale (anche economico) della cultura, e su come adeguate scelte etiche possano garantire maggiore benessere per tutti noi.

Parteciperà all’iniziativa anche il Centro Servizi per il Volontariato Asso.Vo.Ce. con due interventi previsti per il giorno 18: il primo sarà il contributo del presidente del CSV Camillo Cantelli al dibattito “Creare lavoro, inclusione, coesione” alle ore 10,00; il secondo sarà la presenza delle Referente dell’Area Formazione del CSV Asso.Vo.Ce. Francesca Scafuto in qualità di coordinatrice della discussione “Educare al consumo consapevole” alle ore 11,00. Sarà inoltre presente per le tre giornate uno stand destinato alle associazioni,  presso il quale sarà presente anche un operatore del CSV,  per promuovere le buone pratiche del volontariato in provincia di Caserta.

Si allega la locandina.