Incendio sui terreni gestiti dalla Cooperativa “Al di là dei Sogni”. Perillo: “Se pensano di fermarci in questo modo, hanno sbagliato i conti”.

Sabato 23 luglio una manifestazione di solidarietà a Maiano di Sessa Aurunca : anche Asso.Vo.Ce. parteciperà all’iniziativa

Ieri 6 luglio i volontari della Cooperativa Sociale Al di là dei Sogni di Sessa Aurunca – che gestisce terreni sequestrati al Clan Moccia, e che ha sede in un bene confiscato presso Maiano di Sessa Aurunca  -  hanno trovato un’amara sorpresa ad accoglierli: ben quattro ettari di terreno sono stati dati alle fiamme. Le fiamme sono state originate in più punti e hanno distrutto anche una parte del “Giardino della Memoria”, dove ogni pianta è dedicata ad una vittima innocente delle mafie.

Simmaco Perillo, responsabile della cooperativa “Al di là dei sogni”, non si è lasciato intimidire dall’accaduto e ha portato avanti le attività previste in questi giorni così ricchi di eventi, primi tra tutti i campi di lavoro promossi da Libera, per i quali la Cooperativa Al di Là dei Sogni ospita circa 50 volontari: proprio a loro Perillo ha dichiarato “Se pensano di fermarci in questo modo, hanno sbagliato i conti. Siamo abituati a non abbassare la testa".

Il Comitato don Peppe Diana, Libera -coordinamento provinciale Caserta, il Forum nazionale dell’Agricoltura Sociale ed il Consorzio Nuova Cooperazione Organizzata hanno immediatamente espresso solidarietà alla cooperativa aderente e condannato fermamente l’accaduto.

Per chi ha già manifestato la propria solidarietà, ma anche per chi vuole dichiarare con la propria presenza un secco no alla criminalità organizzata è stata organizzata il 23 luglio a Maiano di Sessa Aurunca, presso la cooperativa Al di là dei Sogni, una mobilitazione nazionale che vedrà insieme sigle associative, Istituzioni, volontari e cittadini.

L’evento, realizzato nell’ambito del Festival dell’Impegno Civile, intende – così come recita il comitato stampa lanciato dal Comitato Don Diana -  “trovare la radice di fatti che tentano di riportare uno stato di timore, dove la paura è stata sconfitta dal desiderio di riscatto e da una sana economia sociale antidoto dell’economia criminale”. L’episodio di Maiano non è infatti l’unico: leggiamo ancora nel comunicato “Non è un caso neppure l’incendio che ha danneggiato i terreni dell’Erbario bruciando rigogliosi coltivazioni della cooperativa sociale ‘Le Agricole’ di Lamezia Terme. E non lo sono, pure, i continui atti vandalici ai danni della sede scout del Gruppo Benevento3, nel quartiere di Capodimonte”.

Il presidente del Centro di Servizi per il volontariato Asso.Vo.Ce. dott. Camillo Cantelli esprime a nome di tutto il CSV solidarietà per l’accaduto e parteciperà con una delegazione all’iniziativa del 23. “Alla luce del percorso condiviso in passato con la Cooperativa Al di là dei Sogni, e nel rispetto di quei valori di legalità e di giustizia che come CSV promuoviamo giorno dopo giorno” ha dichiarato il presidente Cantelli “non possiamo che deplorare atti così meschini: oggi offriamo il nostro supporto a Perillo ed alla Cooperativa che gestisce, convinti che nessuno potrà mai minacciare la loro libertà e forza”.

Vi terremo aggiornati su orari e programmi dell’incontro.