Si ricorda che è possibile pubblicare le proprie attività sulla newsletter quindicinale del CSV Asso.Vo.Ce. inviando un'e-mail all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro le ore 19.00 della giornata antecedente alla pubblicazione della stessa, indicando titolo dell'iniziativa, data, luogo e finalità dell'incontro.

Potranno essere allegati al messaggio comunicati stampa, brochure, locandine, etc.

Per ragioni logistiche, chiediamo di indicare sempre i recapiti di chi promuove l'iniziativa: questi potranno essere utilizzati sia dalla Referente d'area (che si riserva la facoltà di contattare gli organizzatori per raccogliere ulteriori informazioni) che essere pubblicati in calce alla notizia pubblicizzata (qualora il referente dell'attività non desiderasse che i propri contatti vengano citati in newsletter dovrà espressamente indicarlo, fornendo, se è possibile, riferimenti alternativi).

La prossima newsletter sarà pubblicata Venerdì 8 Luglio2016.

Seguici su facebook!

Seguici su twitter!

 

CONSULENZE FISCALI E LEGALI PRESSO IL CSV ASSO.VO.CE.

Avvocato disponibile su appuntamento

Si ricorda alle organizzazioni di volontariato della provincia di Caserta che il CSV Asso.Vo.Ce. offre, su appuntamento, un servizio di consulenza legale (Studio Legale Di Muro Annunziata).

Il suddetto Studio Legale offrirà pareri sulle seguenti materie:

  • civilistica
  • amministrativa
  • giuslavorista
  • stragiudiziale

Le consulenze saranno erogate, solo su appuntamento, presso il CSV Asso.Vo.Ce (Via La Rosa, 47 Maddaloni), al primo piano della Stazione ferroviaria di Maddaloni Inferiore.

 

Appuntamento con il commercialista il giovedì pomeriggio

Si informano le OdV della provincia di Caserta che le consulenze a cura del dott. Commercialista Giuseppe Raffone sono possibili presso la sede del CSV Asso.Vo.Ce. in Via La Rosa, 47 Maddaloni il giovedì pomeriggio solo su prenotazione.

Per fissare un appuntamento è possibile contattare la segreteria organizzativa del CSV Asso.Vo.Ce. al numero 0823/326981.

 

CENTRI DI SERVIZIO PER IL VOLONTARIATO: A GENOVA LA CONFERENZA NAZIONALE

Dall’1 al 3 luglio la Conferenza di CSVnet che riunisce e rappresenta 68 CSV presenti in Italia. Volontari e operatori a confronto su riforma del terzo settore, governance e le nuove forme di promozione della solidarietà.

Parteciperò anche il CSV Asso.Vo.Ce. con il nuovo presidente Camillo Cantelli ed una delegazione dello staff tecnico

 Genova, 27 giugno 2016 - "Vita di relazioni - relazioni di vita. Il volontariato al centro" è il titolo della prossima Conferenza di CSVnet, in programma a Genova dal 1 al 3 luglio.

L’evento, realizzato in collaborazione con il Celivo, CSV di Genova e il Coordinamento dei CSV della Liguria, è l’appuntamento annuale più importante per la rete dei 68 Centri di Servizio per il Volontariato, una realtà che annualmente offre circa 500 mila servizi gratuiti a oltre 44mila organizzazioni di volontariato in tutta Italia.

In occasione della Conferenza, oltre 200 rappresentanti provenienti da tutta Italia avranno l’opportunità di confrontarsi con esponenti istituzionali e rappresentanti del mondo del non profit sulle sfide e gli impegni che attendono il sistema.

La Conferenza sarà aperta venerdì 1 luglio da Rosa Franco, consigliera delegata CSVnet e Luca Cosso, portavoce Coordinamento CSV Liguria; a seguire i saluti istituzionali delle autorità locali – Sonia Viale, Vicepresidente della Regione Liguria e Assessore alla Sanità, Politiche Sociali e Sicurezza; Emanuela Fracassi, Assessore ai Servizi Sociali Comune di Genova e Claudio Regazzoni, Portavoce Forum Terzo Settore Liguria.

La mattinata proseguirà con la relazione introduttiva del presidente di CSVnet, Stefano Tabò a cui seguirà un’analisi giuridica dedicata alla Riforma del Terzo Settore a cura del prof. Antonio Fici, Università degli studi del Molise.

Nel pomeriggio spazio agli approfondimenti tematici; alle 15.00 si terrà una tavola rotonda sulle prospettive e la promozione del volontariato che vedrà la partecipazione del prof. Maurizio Ambrosini, Università Cattolica di Milano; prof.ssa Anna Cossetta, Università degli Studi di Genova; Oliviero Forti, responsabile immigrazione Caritas Italiana e Franco Marzocchi, presidente AICCON.

La seconda tavola rotonda riguarderà lo sviluppo del sistema dei CSV rispetto ai cambiamenti che interessano il volontariato; parteciperanno Pietro Barbieri, portavoce Forum Nazionale del Terzo Settore; Enzo Costa, coordinatore della Consulta del Volontariato presso il Forum e Carlo Vimercati, presidente della Consulta Nazionale dei Comitati di Gestione (Co.Ge.).

Il sabato sarà caratterizzato dai gruppi di lavoro, incentrati su temi come il riconoscimento delle competenze non formali ed informali delle attività di volontariato; le strategie di accoglienza e gestione dei volontari; la classificazione e l'osservazione dei servizi forniti dai CSV; l’accreditamento dei CSV quali agenzie di sviluppo locale della cittadinanza attiva; la governance di CSVnet.

La Conferenza si chiuderà domenica 3 luglio con l’Assemblea dei Soci.

Nell’ambito dell’evento di Genova saranno inoltre presentati due importanti progetti di CSVnet: il portale web dedicato al progetto “Tanti per tutti. Viaggio nel volontariato italiano”, realizzato insieme alla Fiaf - Federazione Italiana Associazioni Fotografiche e che metterà a disposizione gratuitamente 1400 fotografie che raccontano le attività, i volti e le emozioni dei volontari in azione.

Infobandi CSVnet è la seconda novità che sarà lanciata durante la tre giorni di Genova; si tratta di un portale web - evoluzione dell'attuale Infobandi Europa, raggiungibile oggi tramite il sito di CSVnet - dedicato alle opportunità di finanziamento nazionali, europee ed internazionali. L'obiettivo è quello di favorire la diffusione, all'interno del mondo del volontariato e del terzo settore, delle informazioni sulle possibilità di ottenere un finanziamento dalle istituzioni europee o da fondazioni ed enti privati italiani e stranieri in base al settore in cui si opera.

Grazie alla collaborazione con il CSV di Chieti sarà possibile seguire alcuni momenti della Conferenza anche in streaming nella sezione dedicata all'evento sul sito di CSVnet, attraverso il canale www.csvtv.it e sul canale YouTube del CSV di Chieti.

Fonte: Comunicato Stampa

Ufficio Stampa Celivo:

Francesca Sanguineti

334.6818607

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.celivo.it

 

Ufficio stampa CSVnet:

Clara Capponi

340 2113992

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.csvnet.it

 

BANDI DI MICROPROGETTAZIONE SOCIALE ASSO.VO.CE.

Al via la seconda scadenza. Termine ultimo per l’invio delle proposte: 23 settembre 2016 ore 18,30

Si ricorda alle OdV della provincia di Caserta che è già possibile partecipare alla seconda scadenza del Bando di Microprogettazione Sociale, valido per le annualità 2014 e 2015 (scadenza: 23 settembre 2016 ore 18,30).

Il Bando è volto al sostegno della progettazione sociale delle Organizzazioni di Volontariato, di seguito OdV, della provincia di Caserta:possono concorrere, singolarmente o in rete,  le OdV, iscritte o non iscritte al Registro Regionale del Volontariato, costituite da almeno 6 mesi: non potranno partecipare nuovamente le associazioni capofila, proponenti e partner beneficiarie di finanziamento alla prima scadenza.

Saranno  finanziati interventi su:

  • Inclusione sociale (riferita a detenuti, diversamente abili, etnie diverse, contrasto alla povertà e patto generazionale);
  • Sviluppo del territorio (agricoltura sociale, recupero di arti e mestieri, valorizzazione e dei beni storici – artistici)
  • Cittadini consapevoli (per interventi che stimolino la partecipazione alla gestione della “cosa pubblica”)

 

Modalità di partecipazione

La partecipazione al bando prevede due fasi:

Nella prima fase, le OdV dovranno presentare, oltre alla domanda di partecipazione, una prima stesura dell’idea progettuale su un apposito formulario “semplificato”: a questi documenti andranno aggiunti la copia del protocollo di collaborazione tra partner (se presenti), le carte di identità dei firmatari ed una copia del documento di attribuzione del codice fiscale dell’OdV proponente rilasciato dall’Agenzia delle Entrate (v. bando per elenco completo documenti); sarà quindi effettuata una prima selezione delle proposte pervenute, in merito alla coerenza dell’idea rispetto ai bisogni territoriali ed alle azioni in programma. A seguito di questo primo processo valutativo, sarà pubblicata una graduatoria provvisoria: le OdV selezionate dovranno consegnare le certificazioni attestanti il possesso dei requisiti di partecipazione al bando.

Nella seconda fase, le OdV che abbiano provveduto all’integrazione documentale dovranno  consegnare il progetto di dettaglio,ed il budget di spese integrale. Saranno in questa fase valutate le risorse umane coinvolte, la coerenza del piano finanziario con gli obiettivi e le azioni proposti, il bilanciamento tra personale volontario e retribuito e la capacità dell’ente di attrarre risorse a sostegno del progetto.

Al termine della doppia procedura di valutazione, saranno ammessi a finanziamento fino ad 8 progetti Ordinari di Rete(massimo 15mila euro per singola proposta progettuale, erogati in tre trance)  e 8 Progetti Ordinari Minori (fino a 5mila euro, con Asso.Vo.Ce. in qualità di Centro di Costo). Chi accederà al finanziamento nella prima scadenza, non potrà concorrere  ai fondi messi a bando per la seconda. E’ previsto, infine, un cofinanziamento minimo pari al 20% dell’importo richiesto, che potrà essere anche ricoperto dalla valorizzazione di risorse e di lavoro volontario.

Le istanze dovranno essere consegnate al CSV Asso.Vo.Ce entro e non oltre le ore 18:30 del giorno 23 settembre  2016, in una delle seguenti modalità:

  • A mezzo raccomandata A/R al seguente indirizzo: CSV Asso.Vo.Ce. Via La Rosa, 47 Maddaloni (Ce);
  • A mano presso la segreteria del CSV Asso.Vo.Ce. sede di Maddaloni;
  • Per posta certificata (PEC) con firma digitale del Presidente dell’ODV proponente all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fa fede la data di ricevimento.  

Il formulario (allegato 2) oltre che su supporto cartaceo va consegnato anche su supporto informatico (cd/pen drive).

 

Modalità di supporto

Le OdV che ne faranno richiesta potranno accedere ad un percorso di Progettazione partecipata, attraverso il quale  valorizzare alcuni punti cardine delle proposte come l’analisi dei bisogni, il lavoro di rete contestualizzato al radicamento sul territorio o al rapporto con gli enti pubblici, fatte salve le peculiarità del volontariato (gratuità, corresponsabilità, partecipazione, relazionalità, ecc.). Sarà inoltre possibile chiedere una consulenza progettuale (previo appuntamento da fissare presso la segreteria di Asso.Vo.Ce.), rispettando le seguenti scadenze:

  • 16/09/2016 Richiesta consulenza progettuale: Ultimo giorno utile per richiedere la consulenza alla progettazione presso la sede centrale e gli sportelli territoriali del CSV;
  • 20/09/2016 Ultimo giorno utile per svolgere il primo incontro di consulenza con gli operatori della sede centrale e degli sportelli territoriali del CSV, in merito all’elaborazione della proposta progettuale.

Per informazioni e chiarimenti riguardanti il bando sarà possibile contattare:

Dott.ssa Giulia Gaudino – Direttore Asso.Vo.Ce. / Dott.ssa Campagnuolo Pasqualina – Referente Area Progettazione Asso.Vo.Ce. presso il CSV Asso.Vo.Ce., Via La Rosa, 47 Maddaloni tel. 0823.326981

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sarà inoltre a disposizione delle OdV il Forum attivo sul sito web www.csvassovoce.it  (LINK), tramite il quale richiedere informazioni e chiarimenti riguardanti il bando: nello specifico, domande e richieste di delucidazioni potranno essere inseriti nella discussione “Quesiti sul bando” (si consiglia, per evitare inutili ripetizioni e per rendere più agevole lo scorrimento della discussione, di controllare se la domanda che si intende postare sia già stata presentata).

Sul sito di Asso.Vo.Ce., nella sezione “Bandi Attivi” sarà prossimamente pubblicata la sezione Faq, che riporterà le domande più frequenti e le relative risposte.

Qui è disponibile il link per il forum

Per scaricare il bando: LINK

Per scaricare la modifica dell’art. 9 del bando: LINK

Per scaricare la modulistica: LINK

 

CONCLUSA L’ISTRUTTORIA FORMALE DEI BANDI DI MICROPROGETTAZIONE SOCIALE: A FINE LUGLIO SARÀ PUBBLICATA LA GRADUATORIA DEFINITIVA DELLA PRIMA SCADENZA

  • Per scaricare gli esiti dell’Istruttoria formale per i progetti ordinari minori: clicca qui
  • Per scaricare gli esiti dell’Istruttoria formale per i progetti ordinari di rete: clicca qui

Il Consiglio Direttivo del Centro Servizi per il Volontariato “Asso.Vo.Ce”. ha preso atto, con Delibera n°6 del 23/06/16, dell’Istruttoria Formale dei Bandi di Microprogettazione Sociale per le annualità 2014 e 2015.

Dei ventiquattro progetti di dettaglio presentati entro l’8 giugno scorso (dodici ordinari di rete e dodici ordinari minori), diciannove passeranno alla fase successiva di valutazione, quando la Commissione nominata dal CSV sarà chiamata a giudicare le risorse umane coinvolte, la coerenza del piano finanziario con gli obiettivi e le azioni proposti, il bilanciamento tra personale volontario e retribuito e la capacità dell’ente di attrarre risorse a sostegno del progetto: al termine di questa ulteriore procedura di valutazione, saranno ammessi a finanziamento 8 progetti Ordinari di Rete (massimo 15mila euro per singola proposta progettuale, erogati in tre trance)  e 8 Progetti Ordinari Minori (fino a 5mila euro, con Asso.Vo.Ce. in qualità di Centro di Costo).

Le organizzazioni che hanno superato la fase istruttoria dovranno quindi attendere la fine di Luglio, quando sarà pubblicata la graduatoria definitiva dei progetti ammessi a finanziamento.

  • Per scaricare gli esiti dell’Istruttoria formale per i progetti ordinari minori: clicca qui
  • Per scaricare gli esiti dell’Istruttoria formale per i progetti ordinari di rete: clicca qui

 

SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

Proroga dei termini per la presentazione delle domande al bando di 35.203 volontari da impiegare in progetti di Servizio civile nazionale in Italia e all’Estero. Scadenza 8 luglio 2016, ore 14:00

E’ prorogato all’8 luglio 2016 ore 14.00 il termine di presentazione delle domande di servizio civile nazionale previsto dall’art. 4 dei “Bandi per la selezione di n. 35.203 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale in Italia e all’estero”, pubblicati sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale in data 30 maggio 2016. 

Si ricorda che il CSV Asso.Vo.Ce. cerca 36 volontari su Caserta, Santa Maria a Vico ed Alvignano nell’ambito del progetto “Sviluppo sociale sostenibile: Giovani protagonisti”: potranno partecipare tutti i giovani tra i 18 e i 28 anni, che siano cittadini italiani, cittadini degli altri Paesi dell’Unione europea oppure cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti.

Per maggiori informazioni: LINK

 

OPPORTUNITÀ PER ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

SCADENZA: 4 LUGLIO

REGIONE CAMPANIA

Avviso pubblico “Accordi Territoriali di Genere”

Con decreto dirigenziale n. 67 del 15/04/2016 la Regione ha dato il via al nuovo avviso pubblico “Accordi Territoriali di Genere”, finanziato nell’ambito del Programma Operativo Campania FSE 2014/2020, per un importo complessivo di 10 Milioni di euro, di cui 5 a valere sul’ Asse I Occupazione (OT 8) Obiettivo Specifico 3 (R.A. 8.2) e 5 a valere sull’Asse II Inclusione Sociale (OT 9), Obiettivo Specifico 9 (R.A. 9.3).

Scopo dell’avviso è la realizzazione di Accordi Territoriali di Genere tra soggetti pubblici e privati finalizzati a promuovere un sistema territoriale integrato di azioni che favoriscano la partecipazione femminile al mercato del lavoro, attraverso la promozione e realizzazione di servizi di informazione ed orientamento e servizi di cura per la prima infanzia.

Beneficiari del finanziamento sono le Reti Territoriali, composte da un numero minimo di 3 ad un massimo di 5 soggetti, appartenenti a ciascuna delle seguenti categorie: 1)Ambiti Territoriali della Campania, come definiti dalla deliberazione di Giunta Regionale n. 320 del 3 luglio 2012; 2) imprese o consorzi di imprese; 3) Associazioni di categoria, Sindacati e Enti bilaterali, di rilevanza provinciale e regionale; 4) soggetti del terzo settore, ai sensi dell’art. 13, comma 1 della legge regionale n. 11/2007; 5) altri soggetti pubblici o privati interessati.

Nelle reti è obbligatoria la presenza dell’Ambito Territoriale di riferimento. Ciascun soggetto può partecipare ad un solo Accordo Territoriale di Genere, ad eccezione degli Ambiti Territoriali e delle Associazioni di categoria, Sindacati e Enti bilaterali. In tutti i casi è possibile essere capofila di un solo accordo di rete.

Si può presentare un progetto del valore massimo di € 200.000,00, che comprenda la realizzazione dei seguenti tre interventi: Piano di Comunicazione (max € 20.000,00), Concilia Point (max €. 80.000,00), Buoni Servizio (massimo €. 60.000,00 per l’acquisto di buoni servizi rivolti a bambini di età compresa tra 3-12 anni e massimo €. 40.000,00 per l’acquisto di buoni servizi rivolti a bambini di età compresa tra 0-36 mesi).

La proposta progettuale dovrà essere redatta utilizzando esclusivamente la modulistica allegata all'avviso e dovrà essere inviata, pena l’esclusione, a mezzo PEC, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro e non oltre le ore 24 del 45° giorno a decorrere dal giorno successivo dalla data di pubblicazione del presente Avviso sul BURC della Regione Campania. Nell’oggetto della PEC dovrà essere indicata la dicitura “Avviso pubblico Accordi Territoriali di genere” Obiettivi Specifici n. 3 (R.A. 8.2) e n. 9 (R.A. 9.3) del P.O.R. Campania FSE 2014-2020”.

Per qualsiasi informazione è possibile inviare una via mail al seguente indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., specificando nell’oggetto “P.O.R Campania FSE 2014-2020 - Avviso Pubblico ATG”.

In allegato il Decreto dirigenziale n. 67/2016, l'avviso pubblico con allegati e l'elenco delle Faq: LINK

 

BANDI SENZA SCADENZA

TECHSOUP ITALIA

Programma di donazione prodotti informatici

Il Programma di Donazione TechSoup Italia offre un'ampia gamma di prodotti di aziende quali Microsoft, Symantec, Cisco e Autodesk a organizzazioni che rispondano ai criteri di eleggibilità richiesti dai Partner Donatori. Le stesse aziende si impegnano anche a offrire la formazione necessaria all'utilizzo dei prodotti acquistati.

Le organizzazioni possono ordinare software e hardware che pagheranno ad un prezzo simbolico, scontato del 96% su quello al dettaglio.

Possono fare richiesta onlus, ong, cooperative sociali, associazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, fondazioni e organizzazioni che abbiano lo stato di ONLUS.

Per poter partecipare l'organizzazione deve procedere con la registrazione on line sul sito http://www.techsoup.it e inviare una copia del proprio statuto, dell'atto costitutivo, del documento certificante l'assegnazione del codice fiscale e dell'autocertificazione, scannerizzata via mail o via fax.

Di seguito verrà inviata una e-mail, o di conferma, contenente anche le indicazioni per effettuare l'ordine, o di diniego nel caso in cui l'organizzazione non abbia i requisiti.

Per maggiori informazioni: LINK

 

FONDAZIONE CHARLEMAGNE

Contributi per il Terzo Settore

La Fondazione Charlemagne si rivolge a donne, uomini e bambini in condizioni di disagio, di negata dignità, di emarginazione sociale e civile. Lo Statuto della Fondazione è stato pensato per garantire massima libertà di intervento e di adattamento al mutare dei bisogni della società e del terzo settore, mantenendo centrale l'obiettivo di garantire dignità alla persona. La Fondazione destina i propri contributi a iniziative promosse dalle componenti del terzo settore (ong di sviluppo, organizzazioni di volontariato, cooperative sociali, associazioni di promozione sociale, università, gruppi riconosciuti), percorrendo con loro un cammino di continuo confronto.

La Fondazione ha scelto di non operare attraverso bandi ma di attuare l'erogazione di finanziamenti senza limitazioni. Le erogazioni sono intese a carattere di co-finanziamento o a copertura totale dei costi progettuali. Dopo l'approvazione del Consiglio, le erogazioni vengono assegnate con una tempistica concordata con l'ente beneficiario. Per qualsiasi importo erogato viene richiesta la rendicontazione cartacea.

Aree di intervento privilegiato saranno: rafforzamento del volontariato, contrasto alla povertà, tutela e promozione dei diritti sociali e civili, tutela della salute, accesso all'acqua, sostegno all'educazione e formazione, sviluppo socio-economico.

La Fondazione si riserva di valutare le richieste di finanziamento e successivamente contattare l'organizzazione proponente informandola dell'esito della valutazione.

Per i progetti di interesse della Fondazione, verrà richiesta la presentazione della proposta completa. Per presentare una proposta è possibile scaricare il formulario, in formato sintetico, compilarlo e inviarlo all'indirizzoQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. unitamente agli allegati richiesti.

Per informazioni: http://www.fondazionecharlemagne.org/index.html

Per scaricare il formulario: http://www.fondazionecharlemagne.org/modulistica.html

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

FONDAZIONE CON IL SUD

#UNFUTUROMAIVISTO-CONTEST FOTOGRAFICO SUL SUD ITALIA

n concomitanza con la manifestazione nazionale “UN FUTURO MAI VISTO”, promossa dalla Fondazione CON IL SUD in occasione del suo decimo compleanno (per info: clicca qui) , la Fondazione lancia un nuovo contest fotografico gratuito a tema sul Sud, visionario e realistico allo stesso tempo. L’obiettivo è, come anticipato, costruire un fotoreportage collettivo delle potenzialità delle regioni meridionali per sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica. Una iniziativa di comunicazione sociale che non si limita alla denuncia, ma che invita a dare la giusta attenzione e spazio a un modo di vedere la realtà e di immaginare il futuro alternativo a quello che solitamente ci viene proposto.

L’INIZIATIVA È GRATUITA E APERTA A TUTTI.

E’ possibile partecipare inviando entro il 20 SETTEMBRE 2016 all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. fotografie in formato digitale JPG (senza watermarks quali loghi, creditI o altro in sovrimpressione) in buona risoluzione grafica (300 dpi). In caso di email con allegati superiori ai 5mb si consiglia di utilizzare uno dei diversi servizi gratuiti disponibili online per l’invio di file di grandi dimensioni.

Non ci sono vincoli sul numero di immagini inviate e sulla composizione fotografica.

Le e-mail devono essere accompagnate da nome e cognome dell'autore, località dello scatto, eventuale didascalia, liberatoria sottoscritta per l'utilizzo delle immagini e rispetto dei diritti d’autore e norme sulla privacy.

Selezioni di foto potranno essere pubblicate sul sito internet della manifestazione e della Fondazione. Alle foto più interessanti sarà riservato un spazio formato POSTER (60x75cm) all’interno della Newsletter della Fondazione, che viene inviata gratuitamente in formato cartaceo a migliaia di destinatari (istituzioni, fondazioni, associazioni, media, cittadini) e che può essere richiesta tramite il sito della Fondazione. Inoltre, una selezione fotografica potrà essere pubblicata all’interno di un importante volume-catalogo dedicato al futuro del Sud promosso dalla Fondazione CON IL SUD ed edito da Mondadori Electa la cui uscita è programmata per la fine dell’anno e che avrà un’ampia distribuzione nelle librerie italiane. Infine, le foto selezionate saranno presentate all’interno di un evento nazionale.

Per ulteriori informazioni: LINK

 

L’AGENDA DELLE ASSOCIAZIONI

ASSOCIAZIONE FATTI PER VOLARE ONLUS

Festival delle Corti: al via la V edizione . Prossimi appuntamenti il 3 luglio al Parco Archeologico di Suessula ed il 9 e 10 luglio a Monte Sant’Angelo a Palombara

Prosegue il Festival delle Corti, una kermesse unica nel suo genere, nata per valorizzare il patrimonio artistico, naturalistico e storico del territorio campano, ed in particolare della Valle di Suessola. Il Festival, realizzato  dall’ Associazione FATTIperVOLARE onlus di San Felice a Cancello, è realizzato in collaborazione con ARCHEOCLUB di Acerra e Suessola.

Numerosi gli appuntamenti previsti in calendario, dalle rievocazioni storiche per ripercorrere le vicende che hanno avuto per protagonista la valle suessolana, ai concerti, dalle visite guidate alla scoperta del territorio, a spettacoli teatrali inediti. A guidare i partecipanti al festival ci saranno archeologi, esperti di storia dell’arte, scenografi, architetti e cultori della storia locale, che contageranno i presenti con le proprie conoscenze e l’amore per il proprio territorio.

Ad ogni evento sarà possibile gustare cibi e bevande della storia, che aiuteranno a sostenere il festival.

Per domenica 3 luglio segnaliamo, a partire dalle ore 17,00, la rivisitazione storica “Accampamento Castra Marcelli e la prima sconfitta di Annibale” presso Parco Archeologico di Suessula (Località Calabricito – Acerra): doppio appuntamento a Monte S.Angelo a Palombara – San Felice per il fine settimana successivo, con un ‘escursione il sabato ed il “Concerto all’Alba (ore 6,00) di domenica.

La partecipazione agli eventi è gratuita: è tuttavia obbligatorio prenotarsi chiamando il numero 3917511770 o scrivendo una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Qui è disponibile il programma completo delle attività

 

A.I.D.O. NAZIONALE

Al via la nuova Giunta: il presidente AIDO Campania Guglielmo Venditti è il nuovo vicepresidente per il Sud

Con grande soddisfazione dell’intero Consiglio Regionale dell’AIDO Campania si comunica l’elezione a Vice Presidente nazionale per il SUD del nostro Presidente Regionale Dott. Guglielmo Venditti. Il risultato è sicuramente frutto del lavoro svolto in questi anni con competenza e professionalità, portando l’AIDO Campania ad occupare un ruolo istituzionale  importante a livello regionale come affermato anche dal Dott. Nanni Costa Direttore del Centro Nazionale Trapianti nonché Commissario del Dipartimento Interaziendale per i Trapianti della regione Campania che,  in sede di Assemblea nazionale elettiva AIDO  tenutasi a Roma, ha ribadito che i risultati ottenuti in Campania in termini di aumento delle donazioni e di riduzione delle opposizioni, sono frutto anche del grosso lavoro svolto dall’AIDO Campania. Questo riconoscimento sommato all’impegno negli anni precedenti in seno al Consiglio nazionale dell’AIDO hanno determinato la volontà della neo Presidente nazionale Flavia Petrin del Veneto di avere nella sua squadra il Dott. Venditti. Certamente questo importante incarico darà ancora più vitalità a tutte le realtà AIDO della Campania, dai gruppi comunali, ai Consigli Provinciali ed allo stesso Consiglio regionale.

Auguriamo al nostro neo Vice Presidente Nazionale un grande in bocca al lupo e buon lavoro.  

Fonte: Comunicato stampa AIDO Campania

 

AIDO, AITF, AVO, AMICI DEL CUORE, TDM CITTADINANZA ATTIVA

 “Cosa sta succedendo nella nostra Azienda Ospedaliera?”. Le associazioni di volontariato operanti all’Ospedale di Caserta lanciano un appello

“Laddove i malati ci chiedono aiuto, noi rispondiamo. Al nostro ruolo di assistenza dobbiamo spesso accompagnare quello di advocacy, siamo chiamati a fare i sindacalisti senza poter fare nulla di più che chiedere, insistere, sollecitare l’attenzione. Di fronte alle nostre porte c’è la fila di persone stanche, che non ne possono più di disservizi. Per questa ragione noi associazioni che operano in ospedale abbiamo deciso di metterci insieme, e rivolgere un appello formale alla direzione strategica dell’Azienda Ospedaliera”.

Le parole di Franco Martino, presidente della sezione Casertana dell’Associazione Italiana Trapiantati di Fegato A.I.T.F. evidenziano la stanchezza, ma anche il desiderio di trovare una soluzione che vivono le associazioni operanti all’interno dell’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta: l’Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule A.I.D.O. sezione di Caserta, presieduta da Gennaro Castaldi; Associazione Volontari Ospedalieri A.V.O. sezione di Caserta, presieduta da Michele Masiello; Associazione Amici del Cuore, presieduta da Francesco Abete; il Tribunale dei Diritti Del Malato – Cittadinanza Attiva, presieduto da Lorenzo Di Guida.

Le cinque associazioni, già parte del Comitato Consultivo Misto dell’AORN, hanno stilato la lettera aperta di seguito riportata, per la quale chiedono una sollecita risposta.

Lettera aperta alla Direzione Strategica dell’AORN

Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta.

 OGGETTO: Cosa sta succedendo nella nostra Azienda Ospedaliera? 

Le  sottoscritte  Associazioni  di  volontariato  operanti  nell’Azienda  Ospedaliera,  tutte componenti  del   Comitato  Consultivo  Misto,  rappresentano   alle  SS.VV.  lo  stato  di profondo disagio vissuto dai pazienti per effetto di problematiche che, inspiegabilmente, si protraggono da mesi senza soluzione. In via preliminare, pur senza voler toccare, almenoper il momento, aspetti relativi ai lavori di  ristrutturazione  della  seconda  ala  del  fabbricato  F,  sospesi  da  novembre  2015;  delle malattie  infettive;  della  palazzina  D  etc.,  non  si  può  sottacere  che  appaiono  davvero incomprensibili il permanere di endemiche criticità quali:

1)  Una R.M.N. (Risonanza Magnetica Nucleare) che, nonostante ripetute assicurazioni forniteci, mese per mese, per un motivo o per un altro, non riesce a decollare. Tutto questo ci fa ritornare alla mente la fatidica “ tela di Penelope”;

2)  Estemporanee  mancanze  di  presidi  essenziali  come siringhe  e  maschere  per l’ossigeno, per non parlare della carenza di medicinali;

3)  Mancati acquisti di strumenti e reagenti per consentire il regolare funzionamento del laboratorio analisi;

4)  Fotocopiatrici, apparentemente in ottimo stato, rese completamente inutilizzabili per una reiterata mancanza di pezzi di ricambio;

5)  Cronica mancanza di carta per attivare almeno quelle poche fotocopiatrici esistenti che ancora funzionano;

Ebbene, alla luce di quanto sopra, ci viene spontaneo chiedervi: Com’è  possibile  che  anche  taluni  problemi  cosi  irrisori,  che  tanto  disagio  stanno creando,  non  riescono  ad  essere  risolti,  nonostante la  presenza  di  “eminenti personalità” poste a capo delle U.O.C. competenti? E si potrebbe ancora continuare!

Nel  renderci  portavoce   del  grande  disagio  provato  dai  pazienti  e  dagli  stessi  operatori sanitari  di  ogni  livello,  la  domanda  sorge  spontanea:  cosa  sta  succedendo  a  questa nostra Azienda Ospedaliera?

Ciò posto, chiediamo l’urgente risoluzione delle problematiche descritte; inoltre, in merito alle  azioni  che  la  Direzione  pianificherà  per  risolvere  quanto  segnalato,  si  richiede adeguata  comunicazione  e  successiva  discussione  con il  C.C.M.  (Comitato  Consultivo Misto) nella già sollecitata, prossima, riunione.

Si rimane in attesa di urgente risposta!

Caserta, 22 giugno 2016

F.to:  Castaldi A.I.D.O. –  Martino A.I.T.F. –  Masiello A.V.O. –  Abete Amici del Cuore –  Di Guida T.D.M. Cittadinanza Attiva

 

SPORTABILI ONLUS CERCA VOLONTARI PER ATTIVITA’ ALL’ARIA APERTA CON PERSONE DISABILI

SportABILI Onlus di Predazzo in Valle di Fiemme (TN) cerca volontari nei mesi di luglio e agosto per accompagnare persone disabili in diverse attività, quali escursioni, rafting, tiro con l’arco, bicicletta (tandem ed handbike).

Il volontario proveniente da fuori zona può decidere se dare la propria disponibilità per un periodo, alloggiando nella casetta di proprietà dell’associazione, oppure solo per alcune ore o alcune attività: in entrambi i casi è sufficiente confrontarsi insieme per concordare l’impegno in base alle disponibilità e necessità sia del volontario che dell’associazione stessa.

Ai volontari viene riservata la possibilità di frequentare corsi annuali di formazione/aggiornamento per la preparazione alle attività estive e invernali, in modo da conoscere approfonditamente sia gli ausili che le risorse dell’Associazione.

Per informazioni:

www.sportabili.org

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

telefono: 3358021459 (Manuel)