Presentato il bando per minori e giovani profughi in Italia soli. Otto Fondazioni insieme per garantire l’accoglienza e l’inclusione #undomanipossibile. Termine per l’invio idee progettuali: 16 Maggio 2016

Il bando Never Alone, nel quadro dell’iniziativa europea Epim (European Programme for Integration and Migration), per potenziare e innovare le modalità di presa in carico dei minori e giovani stranieri sul territorio italiano.

Il bando, promosso da Fondazione Cariplo, Compagnia di San Paolo, Fondazione CON IL SUD, Enel Cuore, Fondazione CRT, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, ha ricevuto il patrocinio di ACRI, Associazione di Fondazioni e di Casse di risparmio SpA.

Saranno sostenuti progetti realizzati in collaborazione tra le organizzazioni del terzo settore e gli Enti pubblici, finalizzati a rafforzare sistemi multidimensionali di presa in carico dei minori stranieri non accompagnati, che sappiano garantire percorsi inclusivi efficaci e di lungo periodo.

Diversi gli ambiti di intervento: accoglienza, educazione, formazione, accompagnamento all’autonomia nel passaggio alla maggiore età, rafforzamento e diffusione della pratica dell’affido e del sistema dei tutori volontari, accoglienza delle ragazze.

Il bando si rivolge a partenariati pubblico-privati, composti da almeno tre soggetti senza scopo di lucro aventi una comprovata esperienza in materia di accoglienza e inclusione di minori e/od migranti/richiedenti asilo.

È ammissibile la presentazione di una sola proposta in qualità di capofila

Il budget a disposizione per il bando ammonta a €3.500.000.

L’idea progettuale dovrà indicare una stima del costo di progetto, tenendo presente che:

  • la richiesta di contributo non potrà essere superiore al 70% dei costi totali e comunque non inferiore a 150.000 e non superiore a 700.000 euro;
  • i costi per ristrutturazione e manutenzione di beni immobili e altri costi ammortizzabili non potranno essere superiori al 20% dei costi totali; non sono considerati ammissibili i costi concernenti, l’acquisto di beni immobili;
  • la durata degli interventi dovrà essere compresa tra i 18 e i 36 mesi;
  • la valorizzazione del personale volontario non potrà essere conteggiata nel costo totale. La partecipazione dei volontari alle attività potrà essere resa comprensibile nella descrizione delle attività e costituirà elemento premiante nella valutazione del progetto.

Le organizzazioni interessate a partecipare avranno tempo fino al 16 maggio 2016 per la presentazione delle idee progettuali, da attuarsi attraverso la procedura online indicate sul sito www.fondazionecariplo.it: nella seconda fase, ristretta alle sole idee progettuali selezionate, i partenariati, attraverso le organizzazioni capofila e secondo le modalità descritte nella Guida alla presentazione, avranno la possibilità di presentare la proposta di progetto dettagliata definitiva, che sarà oggetto di ulteriore valutazione. 

Per maggiori informazioni:  LINK