E’ previsto Giovedì 26 Febbraio (ore 18,30), presso il Coffea di Via San Carlo 48 il prossimo appuntamento con  «LIBeRI: che cosa possono le parole?», la rassegna letteraria  promossa da RAIN associazione LGBT* casertana e curata dal dott. Vincenzo Restivo e da Giovanna Spatrisano.

 

Nel corso dell’incontro sarà presentato il testo “Storie a casaccio”, un fantasioso collage di storie di persone umili che s'imbatteranno in vicende che sconvolgeranno la loro consapevolezza. Interverranno durante la discussione due degli autori: Antonio Casaccio, di soli 16 anni, e Antonio De Filippo, che dopo il fallimento della sua azienda si è riscoperto attore e scrittore.

L’incontro a cui seguirà un dibattito, sarà il pretesto per affrontare tematiche come il rapporto dei giovani d’oggi con la scrittura, la fantasia come evasione, il bullismo e l’omofobia nelle scuole.

Durante la presentazione sarà possibile iscriversi all'associazione e conoscere le prossime attività.

Per maggiori informazioni:  LINK

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Per scaricare la locandina: LINK

La rassegna letteraria «LIBeRI: che cosa possono le parole?» è patrocinata dalla Provincia di Caserta e dal Comune di Caserta.