Per l’area Caserta e Comuni limitrofi, partiranno dalla fine di maggio i Punti di tutela dei diritti che saranno realizzati a Caserta  (presso l’Itis Giordani e l’Ex Caserma Sacchi), Vairano Patenora  (presso i Servizi Sociali Comunali) e a Carinola (presso il carcere).

Tali punti saranno dotati di un’ “area accoglienza”, nella quale operatori qualificati supporteranno  tutti coloro che, in una o più circostanze, non abbiano visto tutelati i loro diritti, e di un’ “area orientamento al lavoro” che riguarda la raccolta di informazioni  circa le opportunità lavorative dirette ai giovani, nonché sui percorsi di formazione sull’impresa sociale.

Per quanto riguarda il Punto di tutela dei diritti da attivare presso il carcere di Carinola, questo sarà finalizzato ad accompagnare i detenuti attraverso attività laboratori, da tenersi a cadenza quindicinale, alla comprensione dei seguenti temi: legalità, cittadinanza attiva e le regole del vivere civile.

Presso l’ITIS Francesco Giordani di Caserta  le associazioni AIDO Caserta, ANPAL,  Generazione Libera, EMMEPI4EVER  e Rain Arcigay Caserta si occuperanno di Orientamento al lavoro, Diritti del malato e sostegno alle persone per i disturbi del comportamento alimentare, Sostegno e orientamento sulle problematiche giovanili e di difesa e promozione dei diritti LGBT+ e parità di genere ogni 15 giorni, sempre di giovedì, dalle ore 10,00 alle ore 12,00.

A Vairano Patenora opereranno le OdV Abili Diversamente, Aido Caserta e Rain Arcigay Caserta  ogni giovedì dalle 15,00 alle 18,00: obiettivi dello sportello saranno la Promozione e difesa dei diritti al lavoro, tutela dei Diritti del malato e sostegno alle persone con disturbi del comportamento alimentare, Diritto alla salute e alla vita, Difesa dei diritti dell'uomo e dell'ambiente, consapevolezza sulle problematiche giovanili, Tutela dei diritti delle persone con disabilità e Difesa e promozione dei diritti LGBT+ e parità di genere.

Le stesse problematiche saranno affrontate all’ex caserma Sacchi, dove AIPD, Aitf, Uildm e Rain Arcigay Caserta lavoreranno il martedì dalle 15,00 alle 18,00.

Arriviamo infine al Carcere di Carinola, dove ogni 15 giorni l’associazione Generazione Libera porterà avanti uno sportello di Cittadinanza Attiva e legalità e sarà avviata una sperimentazione di misure alternative alla detenzione, in ottemperanza dell’articolo 27 della Costituzione.

In allegato:

 

--

Successo per la presentazione dello sportello "DIRITTI AL PUNTO" al Giordani di Caserta.

Al via supporto per le start up a carattere sociale e ascolto delle problematiche giovanili

Grande successo giovedì 17 ottobre per la presentazione dello sportello “Diritti al Punto” che a partire dal 24 ottobre dalle 10 alle 12 e ogni due settimane offrirà agli studenti dell’istituto sostegno e orientamento sulle problematiche giovanili, con un’attenzione particolare a disturbi del comportamento alimentare, informazioni sui diritti del malato, nonché alla difesa e promozione dei diritti LGBT+ e della parità di genere: offriranno il servizio le associazioni AIDO Caserta, Generazione Libera, Emmepi4Ever e Rain Arcigay Caserta, partner insieme ad altre odv territoriali dei percorsi di Co – progettazione sociale attivati dal CSV Asso.Vo.Ce. nel 2018.

A queste finalità si unisce quella – fondamentale di questi tempi – dell’orientamento al lavoro, che sarà garantito attraverso la sperimentazione di start up a indirizzo sociale con il supporto di ANPAL.

Hanno partecipato all’incontro del 17 ottobre Tina Caputo e Giulia Gaudino, vicepresidente e direttore del CSV Asso.Vo.Ce. , la preside del Giordani  Antonella Serpico, l’assessore alle politiche giovanili del comune di Caserta, Corvino, il professore Antonio Di Giacomo, i presidenti delle associazioni partner dello sportello Gennaro Castaldi (AIDO), Rosario Laudato (Generazione Libera) e Bernardo Diana (Rain Arcigay Caserta) e la delegata di Emmepi4Ever Rita Merola: numerosa la platea giovanile, rappresentata da una ricca delegazione di studenti.

La presentazione dello sportello ha rappresentato un’opportunità per confrontarsi sui temi del sociale, vissuti non soltanto come potenziali criticità, ma anche e soprattutto in un’ottica di empowerment personale. Laddove il mancato riconoscimento di un diritto rappresenta un’istanza da accogliere e supportare attivamente – attraverso l’ascolto e il supporto garantito dalle associazioni – è altrettanto possibile intravedere nelle lotte sociali una possibilità per costruire se stessi e il proprio futuro.

L’impresa sociale ad oggi rappresenta infatti una valida opportunità per crearsi il proprio spazio nel mondo del lavoro: gli studenti del Giordani potranno avvalersi dell’esperienza e delle competenze delle OdV aderenti al progetto, del supporto dell’ANPAL e delle opportunità offerte dal nuovo Codice del Terzo Settore, rispetto alle quali il CSV offrirà informazioni e spazi di approfondimento.

Cornice dello sportello – ma anche delle imprese sociali che verranno – sarà lo spazio coworking del Giordani: un esperimento nell’esperimento, trattandosi infatti di uno spazio pubblico che già dalla sua istituzione si è prestato al ruolo di “Incubatore Sociale” per le idee degli studenti del quinto anno.

La presentazione odierna è soltanto il punto di partenza di un processo nato dal basso diversi mesi fa, con i primi incontri per la realizzazione del progetto Diritti al Punto: nelle prossime settimane sarà possibile valutare l’impatto di un’esperienza assolutamente straordinaria in provincia di Caserta.

 

-- 

PROGETTO “DIRITTI AL PUNTO”

Presentazione Sportello Co-progettazione ITIS- LS F. Giordani Caserta/ Punto di Tutela dei Diritti

Si terrà giovedì 17ottobre dalle ore 10,30 presso l’Aula Magna dell’ ITIS- LS F. Giordani Caserta la presentazione dello Sportello di Tutela dei Diritti “Diritti al Punto”, che fornirà a cadenza quindicinale (il giovedì dalle 10,00 alle 12,00) orientamento al lavoro, sostegno alle persone per i disturbi del comportamento alimentare, informazione sui diritti del malato, sostegno e orientamento sulle problematiche giovanili, difesa e promozione dei diritti LGBT+ e parità di genere.

Lo sportello, che sarà ospitato presso lo Spazio Coworking dell’Itis Francesco Giordani di Caserta, è realizzato nell’ambito delle attività di coprogettazione “Diritti al Punto” promosse dal CSV Asso.Vo.Ce. in partenariato con le organizzazioni di volontariato Rain Arcigay Caserta, AIDO Caserta, Abili Diversamente Onlus , Generazione Libera, Associazione Emmepi4ever, AITF Caserta, AIPD Caserta e UILDM Caserta e la collaborazione dei Comuni di Caserta e di Vairano Patenora, del carcere di Carinola e dello stesso ITI Giordani. A offrire il servizio di consulenza al Giordani saranno le OdV AIDO Caserta, Generazione Libera, Emmepi4ever e Rain Arcigay Caserta, già attive presso altri sportelli territoriali.

Porteranno  i propri saluti la presidente del CSV Asso.Vo.Ce. Elena Pera e la dirigente scolastica Antonella Serpico; seguiranno interventi del professore Antonio Di Giacomo e del direttore del CSV Asso.Vo.Ce. Giulia Gaudino,  che affronteranno rispettivamente le tematiche del Co-working  come nuova modalità di approccio del lavoro e della Coprogettazione Sociale.

A chiusura dell’incontro si presenteranno  i presidenti delle Odv che animeranno lo sportello: Gennaro Castaldi (AIDO Caserta), Giuseppe Rauso (Emmepi4everer), Rosario Laudato (Generazione Libera), Bernardo Diana ( Rain Arcigay Caserta). Trarrà infine le conclusioni la presidente del CSV Asso.vo.Ce. Elena Pera.

Il progetto Diritti al Punto

Il progetto “Diritti al Punto” consta nell’attivazione di una serie di punti di tutela dei diritti, dotati di un “area accoglienza”, nella quale operatori qualificati supporteranno tutti coloro che, in una o più circostanze, non abbiano visto tutelati i loro diritti, e di un’ “area orientamento al lavoro” che riguarda la raccolta di informazioni circa le opportunità lavorative dirette ai giovani, nonché sui percorsi di formazione sull’impresa sociale.

Sono stati attivati diversi punti di tutela dei diritti, presso i quali professionisti e associazioni di volontariato lavorano sinergicamente: presso l’ITIS Francesco Giordani di Caserta le associazioni AIDO Caserta, Generazione Libera, EMMEPI4EVER e Rain Arcigay Caserta si occupano di Orientamento al lavoro, Diritti del malato e sostegno alle persone per i disturbi del comportamento alimentare, Sostegno e orientamento sulle problematiche giovanili e di difesa e promozione dei diritti LGBT+ e parità di genere; A Vairano Patenora le OdV Abili Diversamente, Aido Caserta e Rain Arcigay si impegnano in Promozione e difesa dei diritti al lavoro, tutela dei Diritti del malato e sostegno alle persone con disturbi del comportamento alimentare, Diritto alla salute e alla vita, Difesa dei diritti dell'uomo e dell'ambiente, consapevolezza sulle problematiche giovanili, Tutela dei diritti delle persone con disabilità e Difesa e promozione dei diritti LGBT+ e parità di genere; presso l’ex Caserma Sacchi AIPD, Aitf, Uildm e Rain Arcigay Caserta si occupano di Promozione e difesa dei diritti al lavoro, tutela dei Diritti del malato e sostegno alle persone con disturbi del comportamento alimentare, Diritto alla salute e alla vita, Difesa dei diritti dell'uomo e dell'ambiente, consapevolezza sulle problematiche giovanili, Tutela dei diritti delle persone con disabilità e Difesa e promozione dei diritti LGBT+; al Carcere di Carinola, dove ogni 15 giorni l’associazione Generazione Libera porterà avanti uno sportello di Cittadinanza Attiva e legalità.

In allegato la locandina

 

--

PUNTO DI TUTELA DEI DIRITTI “DIRITTI AL PUNTO” 

Convegno “informare per conoscere per donare” - 25 settembre dalle ore 17,30 alle 19,00 presso il MAGE di Vairano Patenora

 Si svolgerà il 25 settembre dalle ore 17,30 alle 19,00 presso il MAGE il gusto della memoria di Vairano Patenora il Convegno “Informare, per conoscere, per donare”,  un incontro realizzato  nell’ambito del progetto “Diritti al Punto”, promosso dal CSV Asso.Vo.Ce. di Caserta in partenariato con le associazioni Abili…diversamente Onlus, UILDM Caserta, Emmepi4ever, AIDO provincia di Caserta, AITF provincia di Caserta, Generazione Libera, Rain Arcigay Caserta Onlus, AIPD provincia di Caserta e la partecipazione del Ministero della Giustizia DP dell’Amministrazione Penitenziaria Casa di Reclusione “G.B. Novell” di Carinola, dell’istituto Tecnico Industriale Francesco Giordani e dei Comuni di Caserta e Vairano Patenora.

L’incontro del 25 settembre è finalizzato a informare e condurre i cittadini a scelte consapevoli nell’ambito del volontariato e della solidarietà.

L’apertura dei lavori è affidata ad Antonella Russo Ufficiale Stato Civile e Anagrafe  del Comune di Vairano Patenora. Seguiranno gli interventi di Gennaro Castaldi Presidente A.I.D.O. Provinciale Caserta e di Michele Senneca A.I.D.O. Campania.

Chiuderà il convegno Fabio Vallante, presidente dell’associazione  Abili Diversamente,  che riunisce  famigliari di persone con disabilità e fornisce a questi e ai loro congiunti  sostegno culturale, sociale ed economico.

Modererà  Gianluca Mazzeo, referente del Punto Tutela dei Diritti di Vairano Patenora.

 Lo Sportello Tutela dei Diritti a Vairano Patenora presso Palazzo D’Arezzo è uno degli sportelli attivati nell’ambito della Coprogettazione Sociale lanciata nel 2018 dal CSV Asso.Vo.Ce.: sono attivi sportelli anche a Caserta (presso l’EX Caserma sacchi e l’Itis Giordani) e presso il Carcere di Carinola.

Lo sportello è dotato di  un’area accoglienza, nella quale operatori qualificati supporteranno tutti coloro che, in una o più circostanze, non abbiano visto tutelati i loro diritti, e di un’area orientamento al lavoro che riguarda la raccolta di informazioni circa le opportunità lavorative dirette ai giovani, nonché sui percorsi di formazione sull’impresa sociale.

Operano presso lo sportello di Vairano Patenora le OdV Abili Diversamente, Aido Caserta e Rain Arcigay Caserta  ogni giovedì dalle 15,00 alle 18,00: obiettivi dello sportello saranno la Promozione e difesa dei diritti al lavoro, tutela dei Diritti del malato e sostegno alle persone con disturbi del comportamento alimentare, Diritto alla salute e alla vita, Difesa dei diritti dell'uomo e dell'ambiente, consapevolezza sulle problematiche giovanili, Tutela dei diritti delle persone con disabilità e Difesa e promozione dei diritti LGBT+ e parità di genere.

Clicca qui per scaricare la locandina