Il progetto “Buono a rendere - Emporio Solidale della Valle di Suessola”, realizzato sul territorio della Valle di Suessola, è promosso dal CSV Asso.vo.ce. in partenariato con le odv  Alice onlus, Ali e radici, Anavo, Casa dei diritti sociali ama maddaloni, Civiltà 2.0, Confraternita di misericordia di San Felice a Cancello, Associazione Gianluca Sgueglia, Gli amici del borgo, Il laboratorio, Leo Onlus, Pro Loco Maddaloni, Pronto diritti ama, Kairos, Sentieri nuovi, Solidarietà cervinese e Ulivo ed in collaborazione con il Comune di Arienzo e l’ASL di Caserta che hanno consentito di restituire alla collettività un bene di rilevanza storico-culturale, sede dell’Emporio.

Esso mette in campo una serie di azioni di contrasto alla povertà per 20 famiglie, con l’obiettivo di donare una possibilità di fronteggiare la situazione di “crisi” senza però cadere in un facile assistenzialismo.

Accedendo all’emporio i beneficiari possono usufruire dei servizi da esso offerti (il market solidale, lo scaffale relazionale, il laboratorio del riuso) senza l’utilizzo del denaro ma attraverso una card a cui è associato un credito massimo in “punti”. Contemporaneamente gli stessi si assumono un impegno: quello di riorganizzare positivamente la propria vita dinanzi alle difficoltà. Gli si chiede infatti di  restituire l’aiuto ricevuto attraverso  un contributo simbolico  consistente nel mettere a  disposizione il proprio tempo, le proprie competenze e saperi in attività di volontariato da svolgersi presso l’emporio e le odv partner che, sulla base delle ore impegnate, contribuiranno a caricare la propria card.

In contemporanea, il progetto mira ad attivare un “tutoraggio domestico” per supportare i beneficiari ad un livello ancora più profondo del “dare-avere” posto dall’emporio, creando le condizioni per il constructing life counseling, cioè per guidare la persona e la famiglia in stato di bisogno, ad una riflessione sugli aspetti più autentici di sè stessi e del nucleo familiare, per poi costruire il proprio futuro, sottolineando l’importanza di un progetto di sviluppo personale e familiare.

All’interno dell’emporio opera un’equipe operativa composta da volontari messi a disposizione dalle odv partner. Si tratta di avvocati, psicologi, sociologi, educatori e animatori, con elevate competenze tecnico-professionali, che metteranno a disposizione non solo per le attività dirette dell’emporio ma anche per la realizzazione di attività trasversali di contrasto alla povertà educativa, quali laboratori di genitorialita’ e di peer mediation.

Buono a rendere – Emporio solidale della Valle di Suessola è un progetto che si apre al territorio, a cui tutti possono contribuire donando prodotti, competenze e servizi che andranno a rifornire il market solidale, lo scaffale relazionale, il laboratorio del riuso.

Clicca qui per scaricare il pieghevole

 

Azione Emergenza covid

L’Emporio, a seguito delle direttive ministeriali, dal 10 marzo 2020 è stato chiuso a causa della pandemia da Coronavirus. Vista l’emergenza socio sanitaria scaturita dal diffondersi del virus e delle misure di contenimento adottate, sono stati presi accordi tra l’organo direttivo del CSV Assovoce e le Odv partner per effettuare una prima distribuzione alle 20 famiglie beneficiarie utilizzando i prodotti presenti nell’emporio stesso. È inoltre previsto fino alla riapertura dei locali dell’Emporio Buono a Rendere e quindi al termine delle misure di lockdown distribuzioni mensili di beni di prima necessità al fine di dare un ulteriore sollievo alle famiglie

Le OdV partner si sono rese disponibili, con tutte le precauzioni necessarie, ad organizzare i beni da distribuire. Le stesse, con un supporto della Croce Rossa, sez Valle di Suessola, si stanno occupando anche della distribuzione alle famiglie