Incontri il 7 e l’8 febbraio a Maddaloni e San Cipriano d’Aversa ore 15,30

Nelle prossime settimane il CSV Asso.Vo.Ce. avvierà la ricognizione territoriale delle buone prassi in materia di cura e amministrazione dei beni comuni urbani: attraverso un’apposita piattaforma le organizzazioni del Terzo Settore potranno raccontare le proprie esperienze sul tema e condividere con la cittadinanza le buone prassi esperite. Le varie attività confluiranno in un Catalogo delle Buone Prassi in materia di Beni Comuni, liberamente accessibile dal sito del CSV Asso.Vo.Ce.

L’obiettivo del CSV è favorire la circolazione delle esperienze di uso dei beni comuni in un sistema di mutuo interesse: le Organizzazioni del Terzo Settore potranno infatti accedere a un database ricco di esperienze da mutuare e di potenziali partner progettuali; le Istituzioni proprietarie di beni comuni potranno verificare, a partire dalle attività realizzate su altri territori, l’impatto positivo generato dall’applicazione di patti di collaborazione con le associazioni.

A supporto dell’azione di censimento e monitoraggio territoriale, che sarà promossa nelle prossime settimane,  il CSV promuoverà nei giorni 7 e 8 febbraio alle ore 15,30 – rispettivamente presso la sede centrale del CSV a Maddaloni e lo sportello territoriale di San Cipriano d’Aversa - i due seminari informativi “Il regolamento sulle forme di collaborazione tra cittadini e Amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani”, realizzati da Labsus (Laboratorio per la Sussidiarietà).A curare gli incontri sarà Pasquale Bonasora.

Il Regolamento rappresenta lo strumento per attuare il principio di sussidiarietà, offrendo una cornice di riferimento alle diverse occasioni in cui il Comune e i cittadini si alleano per condividere la responsabilità di curare e rigenerare la città: attraverso appositi patti di collaborazione, i cittadini possono proporre interventi di cura o di rigenerazione e co-progettarli con il Comune, definendo cosa fare, come farlo e con quali forme di sostegno.

I due incontri approfondiranno, in particolare:

  • come adottare a livello territoriale i regolamenti
  • quale può essere il ruolo degli Enti di Terzo Settore nella proposta e nell’attuazione degli stessi

Chi può partecipare ai due seminari informativi?

  • Organizzazioni di Volontariato con sede legale in provincia di Caserta
  • Rappresentanti istituzionali della provincia di Caserta

Modalità di iscrizione

è possibile iscriversi a uno solo dei due seminari compilando il form in allegato entro e non oltre il 5 febbraio 2019.