Si ricorda che è possibile pubblicare le proprie attività sulla newsletter quindicinale del CSV Asso.Vo.Ce. inviando un'e-mail all'indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro le ore 19.00 della giornata antecedente alla pubblicazione della stessa, indicando titolo dell'iniziativa, data, luogo e finalità dell'incontro.

Potranno essere allegati al messaggio comunicati stampa, brochure, locandine, etc.

Per ragioni logistiche, chiediamo di indicare sempre i recapiti di chi promuove l'iniziativa: questi potranno essere utilizzati sia dalla Referente d'area (che si riserva la facoltà di contattare gli organizzatori per raccogliere ulteriori informazioni) che essere pubblicati in calce alla notizia pubblicizzata (qualora il referente dell'attività non desiderasse che i propri contatti vengano citati in newsletter dovrà espressamente indicarlo, fornendo, se è possibile, riferimenti alternativi).

Le associazioni potranno inoltre pubblicare autonomamente le proprie iniziative sulla Banca Dati delle associazioni di volontariato casertane (LINK) utilizzando username e password forniti dal CSV Asso.Vo.Ce. nelle scorse settimane.

Chi avesse difficoltà ad accedere al portale, o non avesse ricevuto i propri dati identificativi, può contattare il CSV e chiedere assistenza al tecnico informatico Giuseppe Giaquinto.

La prossima newsletter sarà pubblicata venerdì 16 febbraio 2018.

 

NOTIZIE DAL CSV ASSO.VO.CE.

SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE - BANDO ACCREDITAMENTO NUOVE SEDI SERVIZIO CIVILE– Riapertura dei termini

Scadenza: 16 febbraio 2018 ore 13,00

Il CSV Asso.Vo.Ce. riapre, con delibera n. 8 del Consiglio Direttivo del giorno 19/01/18, i termini di accreditamento per le sedi del Servizio Civile.

Il presente avviso è rivolto non solo alle Organizzazioni di volontariato, ma anche alle Associazioni di promozione Sociale e  Cooperative Sociali con sede legale in provincia di Caserta, secondo quanto previsto dalla Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell'impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale: con la nuova legge, infatti i CSV potranno dare servizi ai volontari afferenti a tutte le organizzazioni del Terzo Settore, e non più solo alle OdV (pur nella facoltà di offrire specifiche premialità a queste ultime).

Su ogni sede potranno essere caricati non più di quattro volontari.

Per maggiori informazioni: LINK

 

FIRMA DIGITALE E PEC: Riaperti i termini per l’assegnazione, per prenotarsi: LINK

Nelle scorse settimane il CSV Asso.Vo.Ce. aveva pubblicato un avviso per le OdV interessate ad attivare, attraverso l’assistenza del CSV,Posta elettronica certificata e firma digitale: dopo la verifica delle domande pervenute al CSV diverse disponibilità sono rimaste vacanti. È quindi ancora possibile prenotarsi per usufruire di tale servizio fino all’esaurimento degli spazi disponibili.

Per maggiori informazioni: LINK

 

CONSULENZE FISCALI PRESSO ASSO.VO.CE.

Si ricorda alle organizzazioni di volontariato della provincia di Caserta che il CSV Asso.Vo.Ce. offre, su appuntamento, un servizio di consulenza fiscale gratuita a cura del dott. Commercialista Giuseppe Raffone, che riceve presso la sede del CSV Asso.Vo.Ce. in Via La Rosa, 47 Maddaloni.

Per fissare un appuntamento è possibile contattare la segreteria organizzativa del CSV Asso.Vo.Ce. al numero 0823-326981.

 

Avviso pubblico per la creazione di un elenco di professionisti esperti per l'affidamento di incarichi di collaborazione professionale per l'espletamento di attività nell'area consulenza legale di Asso.Vo.Ce.

Il CSV Asso.Vo.Ce.  nell’ambito dell’attuazione del proprio Programma 2018, sulla base di principi di trasparenza, pubblicità ed imparzialità intende costituire una short list necessaria per l’espletamento di incarichi di collaborazione professionale nell’ambito delle attività di consulenza legale che Asso.Vo.Ce. espleta annualmente in favore delle Organizzazioni di Volontariato del territorio della provincia di Caserta.

L’avviso riguarda:

avvocati iscritti all’ordine degli avvocati,

associazioni professionali, società o associazione di studio di avvocati iscritti all’Ordine degli avvocati.

I soggetti intenzionati a partecipare dovranno essere in possesso di specifiche competenze in materia di Enti di Terzo Settore.

Asso.Vo.Ce. si avvarrà della short-list per selezionare gli esperti che, dall’esame del curriculum, presenteranno le competenze maggiormente rispondenti alle esigenze progettuali e/o degli interventi da realizzare nell’ambito Programma Consulenze legali 2018/2019.

Chi vorrà partecipare dovrà consegnare il plico contenente la domanda d’iscrizione e la relativa documentazione, a pena di esclusione, entro le ore 12.00 del giorno 21 Febbraio 2018, a mano o via posta al seguente indirizzo: CSV Asso.Vo.Ce. Via La Rosa, 47 Maddaloni. Farà fede il timbro dell’ufficio postale accettante.

La short - list, una volta approvata e pubblicata sul sito www.csvassovoce.it, avrà validità fino al 31/12/2019, salvo ulteriori proroghe deliberate dal Consiglio Direttivo del CSV Asso.Vo.Ce. in funzione del protrarsi delle attività legate alla programmazione 2018/2019.

Per maggiori informazioni:

 

OPPORTUNITÀ PER ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO

In scadenza:

IMPRESA SOCIALE CON I BAMBINI

Bando Nuove Generazioni: online il terzo bando per la fascia 5-14 anni

Si chiama “Bando Nuove Generazioni” ed è rivolto ai minori di età compresa tra 5-14 anni.

È il terzo Bando che l’impresa sociale Con i Bambini rivolge agli enti di Terzo settore e al mondo della scuola con l’obiettivo di mettere in campo progetti di contrasto alla povertà educativa minorile.

A disposizione un ammontare complessivo di 60 milioni di euro, in funzione della qualità dei progetti ricevuti.

Rispetto ai precedenti bandi Prima Infanzia (0-6 anni) e Adolescenza (11-17 anni), la nuova iniziativa prevede direttamente la presentazione online dei progetti, entro e non oltre il 9 febbraio 2018.

Per garantire la massima partecipazione al bando Nuove Generazioni, ogni organizzazione potrà presentare un solo progetto in qualità di soggetto responsabile o aderire come partner a un solo progetto. Fanno eccezione unicamente le amministrazioni locali e territoriali, le università e i centri di ricerca che possono partecipare, in qualità di partner, a più progetti.

Scopo del bando è quello di promuovere il benessere e la crescita armonica dei minori nella fascia di età 5-14 anni, in particolare di quelli a rischio o in situazione di vulnerabilità: di tipo economico, sociale, culturale, richiedendo progetti in grado di promuovere e sviluppare competenze personali, relazionali, cognitive dei ragazzi. I progetti devono essere in grado di incidere in modo significativo sia sui loro percorsi formativi che su quelli di inclusione sociale, attraverso azioni congiunte “dentro e fuori la scuola”, sviluppando e rafforzando l’alleanza, le competenze, il lavoro e la capacità di innovazione dei soggetti che si assumono la responsabilità educativa (“comunità educante”) e prevenendo precocemente varie forme di disagio: dispersione e abbandono scolastico, bullismo e altri fenomeni di disagio giovanile.

L’iniziativa è rivolta anche a bambini e ragazzi che vivono in aree e territori particolarmente svantaggiati che, grazie al nuovo bando, potranno avere nuove e importanti opportunità educative.

Nei giorni scorsi sono stati approvati i primi 80 progetti per il contrasto della povertà educativa minorile, relativi al Bando Prima Infanzia per un finanziamento complessivo di 62,2 milioni di euro. Nei primi mesi del prossimo anno, saranno pubblicati i progetti approvati con il Bando Adolescenza

Il Bando Nuove Generazioni e la tabella di ripartizione delle risorse su base regionale sono disponibili sul sito http://www.conibambini.org.

A partire dalle prossime settimane, sarà possibile creare la propria proposta progettuale sul sito www.chairos.it.

Per maggiori informazioni: LINK

 

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI – DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DELLA FAMIGLIA

Avviso pubblico per il finanziamento di progetti afferenti le politiche per la famiglia

scadenza: 28 febbraio 2018

Il Dipartimento per le politiche della intende promuovere l’attuazione di interventi progettuali  volti a potenziare le capacità d’intervento degli attori pubblici e del privato sociale per fornire adeguate risposte alle situazioni di fragilità e complessità delle famiglie, in linea con gli standard europei ed internazionali.

L’Avviso è finalizzato al finanziamento di progetti, anche di carattere innovativo, nelle seguenti linee di intervento:

Linea A: Conciliazione dei tempi di vita tra famiglia e lavoro;

Linea B: Invecchiamento attivo e solidarietà tra generazioni – Intergenerazionalità;

Linea C: Sostegno alle famiglie in condizioni di fragilità psico-socio-economica;

Linea D: Promozione di contesti sociali ed economici family friendly;

Linea E: Inclusione sociale dei minori e dei giovani;

Linea F: Sostegno ai minori vittime di violenza assistita, agli orfani di crimini domestici e alle loro famiglie affidatarie.

La richiesta di finanziamento per ciascuna iniziativa progettuale, della durata di 18 mesi, deve essere compresa tra i 50mila e i 250.000,00 euro. Non possono essere considerati ai fini della ammissibilità al finanziamento progetti il cui valore sia inferiore a euro 50.000,00 (cinquantamila/00).

Possono fare domanda di finanziamento enti locali, enti pubblici territoriali e non territoriali ed enti di terzo settore iscritti ai rispettivi registri, singolarmente o in partenariato.

Le proposte progettuali dovranno pervenire, a pena di irricevibilità, entro il 28 febbraio 2018 in busta chiusa e sigillata, con la dicitura sul fronte della busta “Avviso Dipartimento per le politiche della famiglia” e della linea d’intervento prescelta, indicate ambedue in maiuscolo sul fronte della busta, al seguente indirizzo: Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche della famiglia, Servizio conservazione, informatizzazione e ricerca della documentazione – Via dell’Impresa 90 – c.a.p. 00187 Roma.

Per maggiori informazioni: LINK

 

MINISTERO DELL’INTERNO

Dipartimento per le Libertà Civili e l’immigrazione

Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 – Obiettivo Specifico 1 - Obiettivo nazionale 1 – lett. e “Percorsi di inclusione in favore di minori stranieri non accompagnati (MSNA) presenti nelle strutture di seconda accoglienza”

Con Decreto prot. n. 17611 del 22 dicembre 2017, l’Autorità Responsabile ha adottato il presente Avviso pubblico per la presentazione di progetti finanziati a valere sul Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020.

Obiettivo del presente avviso è la realizzazione di percorsi di inclusione a favore di minori stranieri non accompagnati (MSNA), in complementarietà a servizi di seconda accoglienza ed assistenza assicurati dalle autorità competenti. Ciascuna proposta progettuale dovrà offrire servizi aggiuntivi volti all’inclusione del minore straniero non accompagnato attraverso attività, a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo, finalizzate al sostegno educativo, all’inserimento scolastico, lavorativo e sociale dei MSNA, nonché all’organizzazione del loro tempo libero (attività sportive, ricreative, culturali), etc.

Possono presentare proposte:

  1. a) Enti Locali come definiti dal d.lgs. n. 267/2000 e s.m.i., o loro singole articolazioni o associazioni, purché dotate di autonomia finanziaria;
  2. b) Regioni/Province autonome, o loro singole articolazioni o associazioni purché dotate di autonomia finanziaria

Associazioni od ONLUS operanti nello specifico settore di riferimento oggetto dell’Avviso possono partecipare in qualità di Partner di Soggetto Proponente Associato.

Le proposte progettuali potranno essere presentate fino al giorno 27/02/2018.

Per maggiori informazioni: LINK

 

SCADENZA: 15 febbraio 2018

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI – DIPARTIMENTO DELLA GIOVENTÙ E DEL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE

Due nuovi bandi: Giovani per il Sociale 2018 e Giovani per la valorizzazione dei beni pubblici 2018

Nell’ambito del Piano di azione e coesione sono stati pubblicati nei giorni scorsi  due avvisi da parte del Dipartimento della Gioventù e del Servizio civile nazionale, finalizzati alla realizzazione di attività di inclusione sociale rivolte ai giovani di Calabria, Campania, Puglia, Sicilia e Basilicata.

Le risorse finanziarie stanziate, pari a 14 milioni di euro saranno utilizzate per concretizzare progetti promossi dagli enti del non profit per i giovani.

Per maggiori informazioni: LINK

 

SCADENZA: 23 febbraio 2018

FONDAZIONE CON IL SUD

TERRE COLTE

Fondazione con il Sud, in collaborazione con Enel Cuore Onlus, ha lanciato il bando sperimentale “Terre Colte”, promosso dalla Fondazione CON IL SUD in collaborazione con Enel Cuore Onlus.

L’obiettivo dell’iniziativa è valorizzare i terreni agricoli incolti, abbandonati o non adeguatamente utilizzati in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia, rivitalizzando la tradizione legata all’agricoltura e all’allevamento in queste regioni, anche attraverso l’inclusione sociale e lavorativa di persone in condizione di disagio, offrendo nuove opportunità per i giovani e favorendo l’introduzione di innovazioni tecnologiche e colturali.

A disposizione 3 milioni di euro, di cui 2 milioni messi a disposizione della Fondazione CON IL SUD e 1 milione da Enel Cuore. Le proposte potranno essere presentate esclusivamente online tramite il sito della Fondazione entro il 23 febbraio 2018 da organizzazioni del Terzo settore, in partnership con altre realtà non profit, ma anche con istituzioni, università, enti di ricerca e imprese profit.

Presupposto fondamentale per la partecipazione al bando è che i terreni oggetto di intervento siano concessi dai proprietari a uno o più soggetti del partenariato che propone il progetto, per una durata minima di 10 anni: di questi, i primi 5 dovranno essere a titolo gratuito o simbolicamente oneroso. Le partnership di progetto dovranno essere composte da almeno tre soggetti, di cui almeno due di Terzo settore. Potranno inoltre essere coinvolti il mondo economico, delle istituzioni, dell’università, della ricerca.

Le proposte potranno prevedere, oltre alle attività di coltivazione e di allevamento, iniziative di tipo artigianale, commerciale, sociale, turistico-ricettivo, etc., purché strettamente connesse e accessorie a quelle di carattere agricolo.

Saranno valutati positivamente:

  • la valorizzazione di terreni abbandonati o non adeguatamente utilizzati, attraverso il recupero di colture e tecniche tradizionali o lo sviluppo di innovazioni tecnologiche volte a migliorare i processi di coltivazione e allevamento;
  • l’attuazione di percorsi finalizzati allo sviluppo delle autonomie e dell’inclusione sociale;
  • la promozione di processi di condivisione e cooperazione della comunità territoriale, in particolare con il coinvolgimento dei giovani e degli agricoltori locali;
  • il contributo per singola proposta è di massimo 500.000 euro.

Le proposte di progetto, corredate di tutta la documentazione richiesta, devono essere compilate e inviate esclusivamente on line, entro, e non oltre, le ore 13:00 del 23 febbraio 2018, attraverso la nuova piattaforma CHÀIROS messa a disposizione dalla Fondazione.

Per maggiori informazioni: LINK

 

SCADENZA CANDIDATURE DEI BENI: 30 MARZO 2018

BANDO STORICO-ARTISTICO E CULTURALE 2017

La Fondazione CON IL SUD promuove la quarta edizione del Bando Storico – Artistico e Culturale, riproponendo la formula sperimentata nella precedente edizione: ovvero chiedendo ai proprietari di immobili inutilizzati di metterli gratuitamente a disposizione della comunità locale per almeno 10 anni e, successivamente, rivolgendosi alle non profit per proposte di valorizzazione dei beni in chiave comunitaria. L’iniziativa, che mette a disposizione 4 milioni di euro, prevede due fasi e interessa i beni immobili di pregio storico, artistico e culturale presenti in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Nel corso della prima fase, amministratori e proprietari dei beni (persone fisiche e giuridiche, enti pubblici e privati) potranno inviare alla Fondazione una manifestazione di interesse con cui si impegnano, tra l’altro, a riservarle l’onere e il diritto di individuare il miglior intervento di valorizzazione del bene e, di conseguenza, di selezionare l’ente del Terzo settore a cui concederanno l’utilizzo del bene per almeno 10 anni.

Potranno essere candidati immobili o porzioni di immobili che non siano già utilizzati o affidati e che siano idonei ad ospitare attività socio-culturali. Potranno essere prese in considerazione le aree archeologiche solo se adattabili allo svolgimento di questo tipo di attività e le chiese, solo se non più adibite al culto.

Sono esclusi ruderi, giardini, parchi, cave, piazze, cimiteri, sorgenti, terreni o altri beni ritenuti non idonei alle attività previste. Le candidature dei beni potranno essere inoltrate fino al 30 marzo 2018. La Fondazione si riserva di chiudere in anticipo il periodo di candidatura qualora fosse raggiunto un numero sufficiente di beni selezionati.

La Fondazione valuterà man mano gli immobili: di quelli ritenuti idonei sarà pubblicata una scheda sul sito www.ilbenetornacomune.it,dando la possibilità alla comunità di condividere idee e commenti.

Nella seconda fase, gli enti del Terzo settore potranno presentare progetti di valorizzazione relativi ai beni selezionati, in un’ottica di uso comune e di restituzione alla collettività degli immobili. Le proposte progettuali potranno essere presentate da partnership composte da almeno tre soggetti, di cui due organizzazioni di Terzo settore, oltre a istituzioni, università, mondo economico e della ricerca. I proprietari dei beni selezionati non potranno aderire a partenariati che presentino proposte di riqualificazione e rivalutazione dell’immobile di cui detengono la proprietà. Le proposte dovranno prevedere interventi capaci di generare concreti effetti positivi, in termini di sviluppo socio-economico, per la comunità locale.

Per maggiori informazioni: LINK

 

L’AGENDA DELLE ASSOCIAZIONI

8 febbraio – giovedì

DONAZIONE DEGLI ORGANI - Conferenza “Un donatore moltiplica la vita” c/o la Scuola Specialisti dell’Aereonautica militare di Caserta

Il giorno 08 febbraio 2018, alle ore 16:00, presso la Scuola Specialisti dell'Aeronautica Militare di Caserta, si svolgerà la conferenza Un Donatore Moltiplica la vita!", che avrà come tema la donazione e il trapianto degli organi.

Prenderanno parte all’evento, assieme alla Scuola Specialisti dell’aeronautica militare: ALS Regione Campania, Centro Regionale Trapianti Campania, ALS Caserta, Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta, Croce Rossa Italiana – Comitato di Napoli, Caritas, AIDO Napoli, ADMO, Unitalsi, AIL, AITF (sedi di Caserta e di Napoli), ANED e ACTI.

L'evento vedrà la presenza delle massime Autorità nel campo della trapiantologia e delle Istituzioni locali.

Clicca qui per scaricare la locandina

 

KAIROS

Con la Liberty Maddaloni e Fantasilandia per festeggiare il Carnevale

L’associazione di volontariato Kairos in occasione del giovedì grasso (8 febbraio 2018) parteciperà alla festa di Carnevale promossa dalla scuola maddalonese Luigi Settembrini. Gli psicologi volontari dell’associazione saranno presenti dalle 18,00 alle 20,00 e intratterranno i bambini con attività costruite apposta per loro.

Saranno inoltre realizzati il minibasket in maschera, giochi e animazioni.

Per maggiori informazioni: locandina

 

10 febbraio – sabato

GENERAZIONE LIBERA

Portoni in festa: partecipa con una tua esibizione!

In occasione del settimo anniversario dell'associazione, Generazione Libera invita tutta la cittadinanza al’evento “Portoni in Festa”, che sarà realizzato sabato 10 febbraio  dalle ore 17,00 alle ore 20,00 nei portoni di Via san Gennaro e Via Claudio a Caserta (fraz. Falciano).

All’interno di ogni portone ci saranno degli eventi a tema: rappresentazioni teatrali, musica, danza…

Associazioni o artisti che vogliano aderire al progetto possono contattare l’associazione Generazione Libera tramite facebook o al numero di telefono 3311293402.

L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio di Asso.vo.Ce.

Per maggiori informazioni: locandina

 

Scadenza: 31 marzo 2018 – sabato

FONDAZIONE LEO AMICI

Concorso letterario per studenti e associazioni di volontariato

La FONDAZIONE LEO AMICI-CASERTA, in memoria del fondatore Signor Amici (Allumiere, 07/10/1923 - Croce di Montecolombo, 16/04/1986), in ricordo del suo pensiero e della sua opera, bandisce il “Premio Leo Amici” consistente nell’assegnazione di n.10 premi, da destinare a studenti di ogni ordine e grado e associazioni di volontariato, residenti in Italia e all’estero, in collegamento con la Fondazione stessa (Francia, Grecia, Turchia, Ungheria, Senegal, Madagascar).

L’iniziativa s’inserisce in una politica sociale che non si limita soltanto alla registrazione passiva dei disagi, ma che interviene operativamente nel campo della prevenzione alle cause delle problematiche sociali, con particolare riferimento alla questione giovanile.

Il concorso consiste nello svolgimento di un elaborato concernente tematiche di carattere socioculturale, definite da una Commissione appositamente costituita cui sarà affidato il compito di valutazione degli elaborati pervenuti e di assegnazione dei dieci premi previsti.

I partecipanti dovranno far pervenire, entro e non oltre sabato 31 marzo 2018 gli elaborati forniti di recapito telefonico e indirizzo nelle seguenti modalità:

- per posta all’indirizzo: Fondazione Leo Amici – Via Valle Caserta, n°4 – 81020 – Valle di Maddaloni (CE);

- a mano presso la sede della Fondazione Leo Amici all’ indirizzo su indicato;

- via e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Entro il 16/04/18 la Commissione preposta valuterà tutti gli elaborati pervenuti ed assegnerà i premi.

La segreteria della Fondazione Leo Amici, entro il 20/04/2018, comunicherà ufficialmente i nominativi dei vincitori agli Istituti Scolastici ed alle Università interessate, che a loro volta provvederanno ad informare gli studenti premiati.

Il giorno 12/05/2018, alle ore 10.30, presso la sede della Fondazione Leo Amici, si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Alla cerimonia di premiazione sono invitati tutti coloro che, con la propria presenza, intendono sorreggere l’opera di volontariato della Fondazione Leo Amici, volta all’abbattimento dell’emarginazione e della sofferenza umana (docenti, capi d’Istituto, studenti e loro familiari.

Per maggiori informazioni: LINK