Pubblicate le scelte con gli importi per l’anno 2014; come comunicare i propri estremi per il pagamento 

Disponibile l’Instant Book di Infocontinua Terzo Settore per il 5 per mille 2016

Pubblicate le scelte con gli importi per l’anno 2014; come comunicare i propri estremi per il pagamento

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato nella giornata di ieri gli elenchi degli enti e degli importi degli ammessi al beneficio al 5 per mille 2014. La pubblicazione è stata, così come già successo nel 2015 favorita ed anticipata dalla mobilitazione #fuorileliste, promossa dalla testata Vita. 

La somma dei finanziamenti del 2014, relativi alle scelte espresse nelle dichiarazioni dei redditi 2013, ammonta a quasi mezzo miliardo di euro, distribuiti tra volontariato, ricerca sanitaria e scientifica, associazioni sportive e Comuni. Gli elenchi sono come sempre divisi in base alle categorie di beneficiari: enti del volontariato, ricerca scientifica, ricerca sanitaria, comuni e associazioni sportive dilettantistiche. Per quanto riguarda la distribuzione del totale ai 45.332 enti aventi diritto, le associazioni di volontariato sono le più numerose, esattamente 37.904. Molte di meno sono le associazione sportive dilettantistiche (6.894), gli enti impegnati nella ricerca scientifica (430) e quelli che operano nel settore della sanità (104). Beneficiari sono anche 8.125 Comuni, ai quali spettano 14,9 milioni di euro, in crescita rispetto ai 12,5 milioni del 2013.

L’Agenzia delle entrate, che ha curato la formazione dell’elenco delle Onlus e degli enti del volontariato, collabora con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’erogazione delle somme agli aventi diritto.

Per velocizzare i tempi di pagamento, è opportuno che tutti gli enti interessati forniscano all’Agenzia le proprie coordinate bancarie o postali, con le modalità illustrate nella apposita pagina: LINK

Si ricorda che il CSV Asso.Vo.Ce. offre alle associazioni di volontariato l’assistenza gratuita del dott. Commercialista Giuseppe Raffone, che può fornire il proprio supporto anche per il disbrigo delle pratiche relative al 5 per mille (per informazioni ed appuntamenti:  contattare il numero di telefono: 0823/326981)

Per consultare le liste: LINK

 

Disponibile l’Instant Book di Infocontinua Terzo Settore per il 5 per mille 2016

www.infocontinuaterzosettore.it,  il portale di consulenza giuridica, fiscale e amministrativa dedicato al mondo del volontariato, dell'associazionismo e della cooperazione sociale promosso da CSVnet con il supporto e la collaborazione di Forum Nazionale del Terzo Settore, Consulta del Volontariato presso il Forum e ConVol – Conferenza Permanente delle Associazioni, Federazioni e reti di Volontariato, come ogni anno mette a disposizione delle organizzazioni del Terzo settore un Instant book con informazioni utili sul funzionamento, i requisiti per l'accesso, le modalità per l'iscrizione telematica e la rendicontazione del 5 per mille.

Per informazioni sul 5 per mille 2016:

Per scaricare l’instant book: LINK

 

AGENZIA DELLE ENTRATE

Al via le iscrizioni online per gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche. Termine ultimo per le adesioni: 9 maggio 2016.

È possibile iscriversi agli elenchi con la consulenza gratuita del dott. Commercialista Giuseppe Raffone. Per appuntamenti contattare la segreteria del CSV Asso.Vo.Ce. al n. 0823/326981

Riparte la stagione del cinque per mille: da Giovedì 31 Marzo e fino a lunedì 9 maggio 2016 gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche possono iscriversi al 5 per mille tramite gli intermediari abilitati (professionisti, associazioni di categoria, Caf, ecc.) oppure utilizzando i canali telematici gestiti dall’Agenzia (se abilitati ai servizi Entratel o Fisconline), utilizzando il modello specifico.

Grazie alla Legge di Stabilità 2015 (articolo 1, comma 154, legge 190/2014) ha stabilizzato l’istituto e con la circolare 13/2015, l’Agenzia delle Entrate ha fornito le istruzioni per iscriversi di anno in anno. I requisiti sostanziali richiesti per l’accesso al beneficio devono comunque essere posseduti alla data di scadenza della presentazione della domanda di iscrizione (7 maggio 2016).

Attenzione: Per quanto concerne le associazioni di volontariato, quindi, è requisito minimo di accesso per il 5 per mille l’ISCRIZIONE AL REGISTRO REGIONALE DEL VOLONTARIATO, che deve essere stata riconosciuta con apposito decreto entro il 7 Maggio di quest’anno.

Al termine di questa prima procedura, seguiranno un altro paio di passaggi:

 

A PARTIRE DAL 14 MAGGIO

L’Agenzia delle Entrate pubblicherà sul proprio sito gli elenchi provvisori di coloro che hanno richiesto di accedere al beneficio del 5 per mille:  gli enti dovranno verificare l’esattezza delle informazioni riportate e, qualora riscontrassero delle difformità, dovranno richiederne la correzione, entro il 20 maggio, chiedere la correzione degli errori presso la Direzione regionale dell’Agenzia delle entrate nel cui territorio ha sede fiscale l’ente (per la Regione Campania:  Via Diaz, 11 – 80134 Napoli, tel: 0814281111):

  • utilizzando il modello AA7/10 (LINK) per i soggetti titolari di partita IVA
  • o il modello AA5/6 (LINK)per i soggetti non titolari di partita IVA.

 

ENTRO IL 30 GIUGNO

I legali rappresentanti degli enti di volontariato iscritti nell’elenco pubblicato devono spedire  tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, alla Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate nel cui ambito si trova il domicilio fiscale dell’ente (per la Regione Campania:  Via Diaz, 11 – 80134 Napoli, tel: 0814281111), una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell’articolo 45 del DPR n. 445 del 2000, che attesta la persistenza dei requisiti che danno diritto all’iscrizione (qui il modello: LINK). In alternativa, la dichiarazione sostitutiva può essere inviata dagli interessati con la propria casella di posta elettronica certificata alla casella PEC delle predette Direzioni Regionali, riportando nell’oggetto “dichiarazione sostitutiva 5 per mille 2016” e allegando copia del modello di dichiarazione, ottenuta mediante scansione dell’originale compilato e sottoscritto dal rappresentante legale, nonché copia del documento di identità (per la Campania: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. )

 

SCADENZE DIMENTICATE? ECCO COME FARE! 

Chi non avesse provveduto all’iscrizione entro il 9 Maggio, o non avesse inviato entro il 30 Giugno la dichiarazione attestante la persistenza dei requisiti, può comunque partecipare al riparto delle quote del cinque per mille presentando le domande di iscrizione e provvedano alle successive integrazioni documentali entro il 30 settembre 2016, versando contestualmente una sanzione di importo pari a 250 euro utilizzando il modello F24 con il codice tributo 8115 (risoluzione n. 46 del 11/05/12 – pdf).

 I requisiti sostanziali richiesti per l’accesso al beneficio devono essere comunque posseduti alla data originaria di scadenza della presentazione della domanda di iscrizione (quindi, 7 Maggio).

Per le istruzioni e tutta la modulistica, consultare questa pagina del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Estratto da: http://www.infocontinuaterzosettore.it/ 

Ricordiamo che il CSV Asso.Vo.Ce. offre alle associazioni di volontariato consulenze fiscali gratuite che comprendono, tra i servizi offerti, anche l’iscrizione agli Elenchi del 5 per Mille ed il supporto per le pratiche successive. Le consulenze, a cura del dott. Commercialista Giuseppe Raffone, saranno erogate solo su appuntamento il giovedì pomeriggio presso la sede del CSV Asso.Vo.Ce., sito a Maddaloni in Via La Rosa, 47. Per prenotare una consulenza: 0823/326981.

 

_______

E’stato pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali l’elenco delle disposizioni di pagamento effettuati in favore delle associazioni di volontariato, di promozione sociale e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale che abbiano beneficiato della misura del Cinque per mille del 2012 per somme inferiori a 500mila euro (la comunicazione relativa agli beneficiari di cifre superiori a 500mila euro  è stata diffusa in estate).

 La corresponsione a ciascun soggetto delle somme spettanti, sulla base degli elenchi all'uopo predisposti dall'Agenzia delle entrate, è predisposta dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali per i soggetti del volontariato e delle altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale.

Si invitano gli enti a verificare l'esattezza delle coordinate di accredito del 5 per mille e in caso di mancato accredito per problemi di IBAN comunicare le nuove coordinate esclusivamente alla sede territoriale dell'Agenzia delle Entrate (non al Ministero del Lavoro). La Direzione Centrale dell'Agenzia delle Entrate trasmetterà al Ministero un successivo elenco con le coordinate rettificate degli storni dei pagamenti non andati a buon fine.

Si ricorda che:

  • le somme percepite vanno rendicontate entro un anno dalla data di erogazione (DPCM 23 aprile 2010 art. 12), utilizzando il modello (disponibile qui) e sulla base delle istruzioni contenute nelle linee guida del Ministero del Lavoro e pubblicate sul sito istituzionale nell'ultima versione disponibile (LINK), predisponendo altresì la relativa relazione illustrativa;
  • I rendiconti relativi  a contributi di importo pari o superiore a 20.000 euro dovranno essere trasmessi, unitamente alla  prescritta relazione illustrativa e ad eventuali allegati, alla Direzione Generale del Terzo Settore – Divisione I – Via Fornovo, 8 – 00192 Roma entro i 30 giorni successivi, esclusivamente con raccomandata A/R.
  • L'ente beneficiario non ha diritto alla corresponsione del contributo qualora, prima dell'erogazione delle somme allo stesso destinate, risulti di aver cessato l'attività o di non svolgere più l'attività che dà diritto al beneficio.
  • Ai sensi del DPCM 23 aprile 2010 art. 11 comma 7 non vengono erogate le somme di importo complessivo inferiore a 12 euro.

Per scaricare l’elenco delle organizzazioni che hanno ricevuto meno di 500mila euro: LINK

Per scaricare l’elenco delle organizzazioni che hanno ricevuto più di 500mila euro: LINK

Per maggiori informazioni sulla rendicontazione: LINK

Per essere sempre aggiornato sul 5 per mille: LINK

 

5 PER MILLE 2014

Pubblicati gli elenchi definitivi dei soggetti che hanno chiesto di accedere al beneficio

Sono stati pubblicati in data 26/05/14 gli elenchi degli Enti del volontariato e delle Associazioni sportive dilettantistiche,  aggiornati ed integrati sulla base delle indicazioni pervenute alle Direzioni locali dell'Agenzia delle Entrate entro il termine del 20 Maggio scorso.

L'elenco degli Enti della ricerca scientifica e dell'università e quello degli Enti della ricerca sanitaria, pubblicati il 14 maggio 2014 non hanno subito modifiche.

Per agevolare la consultazione degli elenchi è stato realizzato un  motore di ricerca, disponibile a questo LINK

Una volta controllata la propria presenza in elenco, i legali rappresentanti degli enti del volontariato devono trasmettere, entro il 30 giugno 2014, una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante la persistenza dei requisiti che danno diritto all'ammissione all'elenco.

La dichiarazione va redatta in conformità al modello "Dichiarazione sostitutiva - Onlus ed Enti del volontariato" disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate  (scaricabile qui: LINK); ad essa va allegata, pena decadenza della richiesta, copia del documento di riconoscimento del legale rappresentante che sottoscrive.

L'invio può essere effettuato attraverso i seguenti canali:

  • tramite a/r (da inoltrare presso la sede della Direzione dell'Agenzia delle Entrate per la Regione Campania, sita in via A. Diaz, 11 - 80134 Napoli, tel. 081 4281111), sempre con allegato documento d'identità del legale rappresentante
  • con la propria casella di posta elettronica certificata, alla casella PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  , riportando nell'oggetto "dichiarazione sostitutiva 5 per mille 2014" e allegando copia del modello di dichiarazione, ottenuta mediante scansione dell'originale compilato e sottoscritto dal rappresentante legale, nonché copia del documento di identità.

Chi non avesse provveduto all'iscrizione agli elenchi entro i termini del 7 Maggio 2014  e/o avessero omesso gli adempimenti successivi, possono sanare la propria situazione  entro il 30 settembre 2014, previo versamento di una sanzione di importo pari a 258 euro su modello F24 con il codice tributo 8115. I requisiti sostanziali richiesti per l'accesso al beneficio devono essere comunque posseduti alla data di scadenza della presentazione della domanda di iscrizione (7 maggio per gli enti del volontariato e le associazioni sportive dilettantistiche, 30 aprile per gli enti della ricerca scientifica e dell'università e quelli della ricerca sanitaria).

Si ricorda che per tutti gli adempimenti fiscali per OdV, compresi quelli relativi al 5 per mille le OdV della provincia di Caserta possono richiedere una consulenza gratuita al dott. commercialista Giuseppe Raffone, presente presso la sede del CSV Asso.Vo.Ce. il giovedì pomeriggio (ore 15,30 – 19,30) previo appuntamento (per info: 0823/326981).

Per ulteriori informazioni: LINK

 

5 PER MILLE 2014

Pubblicati gli elenchi provvisori dei soggetti che hanno richiesto  di accedere al beneficio. Rettifiche possibili entro il 20 maggio

L'Agenzia delle Entrate ha diffuso nella giornata di ieri gli elenchi dei soggetti che hanno presentato domanda di iscrizione per accedere al beneficio del 5 per mille per l'esercizio finanziario 2014 (anno d'imposta 2013). Qualora fossero ravvisati errori nei dati riportati, è possibile comunicarli all'Agenzia delle Entrate entro il 20 Maggio 2014 attraverso una comunicazione – a firma del rappresentante dell'ente o di un suo incaricato munito di formale delega -  presso la Direzione Regionale dell'Agenzia territorialmente competente (per la Campania la Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate è in via A. Diaz, 11 - 80134 Napoli, tel. 081 4281111).

Una versione aggiornata degli elenchi degli enti del volontariato e delle associazioni sportive dilettantistiche, corretta da eventuali errori anagrafici, verrà pubblicata entro il 26 maggio 2014.

Per tutti varrà, infine, la scadenza del 30 Giugno 2014: entro tale data, infatti, dovrà essere inviata alla Direzione Regionale dell'Agenzia delle Entrate competente, una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà attestante la persistenza dei requisiti che danno diritto all'ammissione all'elenco (per il modello: LINK)

L'invio potrà avvenire:

  • Attraverso raccomandata a/r
  • con la propria casella di posta elettronica certificata alla casella PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. ,riportando nell'oggetto "dichiarazione sostitutiva 5 per mille 2014" e allegando copia del modello di dichiarazione, ottenuta mediante scansione dell'originale compilato e sottoscritto dal rappresentante legale, nonché copia del documento di identità.

Per ulteriori informazioni e per consultare gli elenchi: LINK